• Franco Ribaudo 56 anni, si dichiara democratico e progressista, di professione impiegato è diplomato, sposato e padre di tre figlie. Fin  da giovane  ha militato da protagonista nella F.I.G.C. e ha intrapreso da subito l’attività sindacale nel territorio della provincia di Palermo sotto la sigla della C.G.I.L. di cui fa parte ancora oggi. Dal 1994-98 è stato consigliere provinciale per la lista Alleanza dei Progressisti, un esperienza importantissima per la sua formazione politica che lo ha visto collaborare al progetto politico del Presidente della Provincia Puccio e della sua giunta. Punto di riferimento politico-sindacale nel territorio della provincia, nel 2008 viene eletto Sindaco del Comune di Marineo,  dove  ha intrapreso un processo di cambiamento ed innovazione,  attuando politiche ambientali  e di valorizzazione dei beni storici – architettonici – culturali del proprio territorio. Marineo  infatti è uno dei pochi  comuni della sicilia che ha superato il 66% di raccolta differenziata dei rifiuti porta a porta aderendo inoltre alla Strategia Rifiuti Zero 2020 ideata da Paul Connett, professore emerito di chimica ambientale presso la St. Lawrence University di New York. Durante l’anno, sono diversi gli eventi e le manifestazioni […]

    Biografia

    Franco Ribaudo 56 anni, si dichiara democratico e progressista, di professione impiegato è diplomato, sposato e padre di tre figlie. Fin  da giovane  ha militato da protagonista nella F.I.G.C. e ha intrapreso da subito l’attività sindacale nel territorio della provincia di Palermo sotto la sigla della C.G.I.L. di cui fa parte ancora oggi. Dal 1994-98 è stato consigliere provinciale per la lista Alleanza dei Progressisti, un esperienza importantissima per la sua formazione politica che lo ha visto collaborare al progetto politico del Presidente della Provincia Puccio e della sua giunta. Punto di riferimento politico-sindacale nel territorio della provincia, nel 2008 viene eletto Sindaco del Comune di Marineo,  dove  ha intrapreso un processo di cambiamento ed innovazione,  attuando politiche ambientali  e di valorizzazione dei beni storici – architettonici – culturali del proprio territorio. Marineo  infatti è uno dei pochi  comuni della sicilia che ha superato il 66% di raccolta differenziata dei rifiuti porta a porta aderendo inoltre alla Strategia Rifiuti Zero 2020 ideata da Paul Connett, professore emerito di chimica ambientale presso la St. Lawrence University di New York. Durante l’anno, sono diversi gli eventi e le manifestazioni […]

  •   CAMERA DEI DEPUTATI XVII LEGISLATURA 603^ SEDUTA PUBBLICA MERCOLEDÌ 6 APRILE 2016 – ORE 9,30 ORDINE DEL GIORNO (ore 9,30 e ore 16,15) Seguito della discussione delle mozioni Ruocco ed altri n. 1-01140, Brunetta ed altri n. 1-01206, Peluffo ed altri n. 1-01208, Paglia ed altri n. 1-01209, Buttiglione ed altri n. 1-01211, Rampelli ed altri n. 1-01212, Caparini ed altri n. 1-01213, Vezzali e Monchiero n. 1-01214 e Civati ed altri n. 1-01215 concernenti presupposti e modalità di riscossione del canone di abbonamento per la detenzione di apparecchi atti o adattabili alla ricezione di trasmissioni radiotelevisive (vedi allegato). Seguito della discussione dei progetti di legge: MANLIO DI STEFANO ed altri: Ratifica ed esecuzione dell’Accordo tra il Governo della Repubblica italiana e il Governo della Repubblica ceca sulla cooperazione in materia di cultura, istruzione, scienza e tecnologia, fatto a Praga l’8 febbraio 2011. (C. 2004-A) Relatore: GIANLUCA PINI. S. 1945 – Ratifica ed esecuzione dell’Accordo tra il Governo della Repubblica italiana e il Governo federale della Repubblica di Somalia in materia di cooperazione nel settore della difesa, fatto a […]

    Agenda e Diretta

      CAMERA DEI DEPUTATI XVII LEGISLATURA 603^ SEDUTA PUBBLICA MERCOLEDÌ 6 APRILE 2016 – ORE 9,30 ORDINE DEL GIORNO (ore 9,30 e ore 16,15) Seguito della discussione delle mozioni Ruocco ed altri n. 1-01140, Brunetta ed altri n. 1-01206, Peluffo ed altri n. 1-01208, Paglia ed altri n. 1-01209, Buttiglione ed altri n. 1-01211, Rampelli ed altri n. 1-01212, Caparini ed altri n. 1-01213, Vezzali e Monchiero n. 1-01214 e Civati ed altri n. 1-01215 concernenti presupposti e modalità di riscossione del canone di abbonamento per la detenzione di apparecchi atti o adattabili alla ricezione di trasmissioni radiotelevisive (vedi allegato). Seguito della discussione dei progetti di legge: MANLIO DI STEFANO ed altri: Ratifica ed esecuzione dell’Accordo tra il Governo della Repubblica italiana e il Governo della Repubblica ceca sulla cooperazione in materia di cultura, istruzione, scienza e tecnologia, fatto a Praga l’8 febbraio 2011. (C. 2004-A) Relatore: GIANLUCA PINI. S. 1945 – Ratifica ed esecuzione dell’Accordo tra il Governo della Repubblica italiana e il Governo federale della Repubblica di Somalia in materia di cooperazione nel settore della difesa, fatto a […]

  • Segreteria Politica PALERMO: Via Costantino Lascaris, 40 Telefono 091 6622282 cell. +39 334 8809224 e-mail. segreteriaribaudo@gmail.com Visualizzazione ingrandita della mappa   MARINEO: via Lo Pinto, 1 – 90035 cell. +39 334 8809224 e-mail. segreteriaribaudo@gmail.com   Visualizzazione ingrandita della mappa ROMA: tel. +39 06.6760 4934/4649 fax. +39 06.6760 4851         E-mail e profili personali:  e-mail: ribaudo_f@camera.it  twitter: @FrancoRibaudo  facebook: /ribaudofr       Mi piace:Mi piace Caricamento...

    Segreteria politica & Contatti

    Segreteria Politica PALERMO: Via Costantino Lascaris, 40 Telefono 091 6622282 cell. +39 334 8809224 e-mail. segreteriaribaudo@gmail.com Visualizzazione ingrandita della mappa   MARINEO: via Lo Pinto, 1 – 90035 cell. +39 334 8809224 e-mail. segreteriaribaudo@gmail.com   Visualizzazione ingrandita della mappa ROMA: tel. +39 06.6760 4934/4649 fax. +39 06.6760 4851         E-mail e profili personali:  e-mail: ribaudo_f@camera.it  twitter: @FrancoRibaudo  facebook: /ribaudofr       Mi piace:Mi piace Caricamento…

ARTICOLI
  • Roma 04 aprile – “Sono vicino ai gestori della rete Esso in Sicilia che lo scorso 29 marzo hanno scioperato, ottenendo un’adesione di massa, per dire no alla ‘vendita a pacchetto’ di oltre 150 punti di distribuzione e rivendicare il rispetto delle regole. I gestori in totale disappunto con l’azienda lamentano l’attuazione del «modello grossista» il quale consiste nella cessione della proprietà degli impianti ai retisti privati, senza dare diritto di prelazione agli attuali titolari dei punti, possessori dell’autorizzazione regionale all’esercizio della distribuzione”. Lo scrive in una nota il deputato siciliano del Pd Franco Ribaudo che nei mesi scorsi ha presentato un’interrogozaione parlamentare sulla vicenda. (vedi allegato) Atto Camera Interrogazione a risposta in commissione 5-09707 presentato da RIBAUDO Francesco testo di Giovedì 6 ottobre 2016, seduta n. 687 RIBAUDO e CULOTTA. — Al Ministro dello sviluppo economico, al Ministro del lavoro e delle politiche sociali . — Per sapere – premesso che: il piano lanciato nel 2010 dalla multinazionale statunitense Exxon Mobil Corporation, una delle principali compagnie petrolifere di importanza mondiale, che opera sul mercato europeo col marchio Esso, prevede la […]

    Ribaudo (Pd): Rete Esso Sicilia, stop “vendita a pacchetto”

    Roma 04 aprile – “Sono vicino ai gestori della rete Esso in Sicilia che lo scorso 29 marzo hanno scioperato, ottenendo un’adesione di massa, per dire no alla ‘vendita a pacchetto’ di oltre 150 punti di distribuzione e rivendicare il rispetto delle regole. I gestori in totale disappunto con l’azienda lamentano l’attuazione del «modello grossista» il quale consiste nella cessione della proprietà degli impianti ai retisti privati, senza dare diritto di prelazione agli attuali titolari dei punti, possessori dell’autorizzazione regionale all’esercizio della distribuzione”. Lo scrive in una nota il deputato siciliano del Pd Franco Ribaudo che nei mesi scorsi ha presentato un’interrogozaione parlamentare sulla vicenda. (vedi allegato) Atto Camera Interrogazione a risposta in commissione 5-09707 presentato da RIBAUDO Francesco testo di Giovedì 6 ottobre 2016, seduta n. 687 RIBAUDO e CULOTTA. — Al Ministro dello sviluppo economico, al Ministro del lavoro e delle politiche sociali . — Per sapere – premesso che: il piano lanciato nel 2010 dalla multinazionale statunitense Exxon Mobil Corporation, una delle principali compagnie petrolifere di importanza mondiale, che opera sul mercato europeo col marchio Esso, prevede la […]

    Continue Reading...

  • “Sono i giovani che già vivono l’Europa ad essere la garanzia dell’irreversibilità della sua integrazione. Verso di essi vanno diretti l’attenzione e l’impegno dell’Unione.” Le parole del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, in Aula per la celebrazione del 60° anniversario dei Trattati di Roma, hanno seguito gli interventi della Presidente della Camera Laura Boldrini e del Presidente del Senato Pietro Grasso. Il video completo della celebrazione: http://bit.ly/Video_Celebrazione_EU60_220317 CELEBRAZIONE – 60 anni dei Trattati di Roma: Mattarella a Montecitorio Nell’Aula di Montecitorio, la celebrazione parlamentare del sessantesimo anniversario della firma dei Trattati di Roma, che ricorre il 25 marzo. Alla presenza del Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, si sono riuniti in seduta solenne deputati, senatori, parlamentari europei eletti in Italia, rappresentanti degli organi costituzionali e alte cariche istituzionali. Dopo gli interventi introduttivi dei Presidenti Boldrini e Grasso ha preso la parola il Capo dello Stato. Le celebrazioni del Parlamento italiano si sono aperte venerdì 17 con una Conferenza articolata in due sessioni, che si sono svolte alla Camera e al Senato. La Cerimonia è stata trasmessa in diretta anche  da Rai […]

    60 anni dei Trattati di Roma, la celebrazione con il Presidente Mattarella a Montecitorio

    “Sono i giovani che già vivono l’Europa ad essere la garanzia dell’irreversibilità della sua integrazione. Verso di essi vanno diretti l’attenzione e l’impegno dell’Unione.” Le parole del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, in Aula per la celebrazione del 60° anniversario dei Trattati di Roma, hanno seguito gli interventi della Presidente della Camera Laura Boldrini e del Presidente del Senato Pietro Grasso. Il video completo della celebrazione: http://bit.ly/Video_Celebrazione_EU60_220317 CELEBRAZIONE – 60 anni dei Trattati di Roma: Mattarella a Montecitorio Nell’Aula di Montecitorio, la celebrazione parlamentare del sessantesimo anniversario della firma dei Trattati di Roma, che ricorre il 25 marzo. Alla presenza del Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, si sono riuniti in seduta solenne deputati, senatori, parlamentari europei eletti in Italia, rappresentanti degli organi costituzionali e alte cariche istituzionali. Dopo gli interventi introduttivi dei Presidenti Boldrini e Grasso ha preso la parola il Capo dello Stato. Le celebrazioni del Parlamento italiano si sono aperte venerdì 17 con una Conferenza articolata in due sessioni, che si sono svolte alla Camera e al Senato. La Cerimonia è stata trasmessa in diretta anche  da Rai […]

    Continue Reading...

  • Palermo 21 marzo –  “Anche in Sicilia si proceda con l’internalizzazione delle commissioni per l’accertamento delle pensioni di invalidità civile presso Inps. Ciò al fine di ottenere un notevole risparmio in termini economici ed una riduzione sostanziale dei tempi di erogazione della prestazione.” Lo scrive in una nota il deputato siciliano del Pd Franco Ribaudo componente delle commissioni finanze e questioni regionali.  “Attualmente – aggiunge – le commissioni che svolgono tale funzione, sono di nomina assessoriale e quasi tutti i componenti sono dipendenti della P.A. Tuttavia in questi anni dette commissioni non sempre hanno operato in piena trasparenza, si pensi alla cronaca delle scorse settimane sul ‘rilascio facile’ delle attestazioni della 104, un fatto che dimostra come bisogna cambiare sistema.” “Confido – conclude – nell’impegno del nuovo direttore regionale Inps dott. Sergio Saltalamacchia su questo fronte e rivolgo ancora una volta l’invito all”assessore regionale On. Gucciardi ad agevolare tale processo, per porre finalmente fine ad una anomalia rimasta esclusivamente siciliana” Mi piace:Mi piace Caricamento...

    Ribaudo (Pd): “Inps, si proceda con l’internalizzazione delle commissioni per accertamento delle pensioni di invalidità”

    Palermo 21 marzo –  “Anche in Sicilia si proceda con l’internalizzazione delle commissioni per l’accertamento delle pensioni di invalidità civile presso Inps. Ciò al fine di ottenere un notevole risparmio in termini economici ed una riduzione sostanziale dei tempi di erogazione della prestazione.” Lo scrive in una nota il deputato siciliano del Pd Franco Ribaudo componente delle commissioni finanze e questioni regionali.  “Attualmente – aggiunge – le commissioni che svolgono tale funzione, sono di nomina assessoriale e quasi tutti i componenti sono dipendenti della P.A. Tuttavia in questi anni dette commissioni non sempre hanno operato in piena trasparenza, si pensi alla cronaca delle scorse settimane sul ‘rilascio facile’ delle attestazioni della 104, un fatto che dimostra come bisogna cambiare sistema.” “Confido – conclude – nell’impegno del nuovo direttore regionale Inps dott. Sergio Saltalamacchia su questo fronte e rivolgo ancora una volta l’invito all”assessore regionale On. Gucciardi ad agevolare tale processo, per porre finalmente fine ad una anomalia rimasta esclusivamente siciliana” Mi piace:Mi piace Caricamento...

    Continue Reading...

  • Roma 17 marzo – “Le nuove nomine che il governo si appresta a fare per guidare le più importanti società di stato debbono dare un forte segnale di discontinuità. Non solo nella guida strategica delle società ma anche e soprattutto sul versante gestione e della trasparenza”. Lo dice il deputato del Pd Francesco Ribaudo, che aggiunge: “Un cambio di guida e di direzione mi aspetto in Poste italiane, dove nonostante le dichiarate volontà di cambiamento e rinnovamento, l’avvento di Caio nessun miglioramento ha fatto registrare per esempio, sul piano gestionale e dei metodi di reclutamento del personale, facendo prevalere i vecchi centri di potere interno all’azienda”. Secondo Ribaudo “al di là del nuovo A.d. occorre evitare che la direzione generale sia affidata a uomini che all’interno di Poste abbiano gestito e cogestito le fasi più buie dell’azienda e che hanno lasciato ombre su comportamenti e sull’operato di quel periodo. In questo senso – conclude il deputato del Pd – i nomi che girano in queste ore suonano ora come una restaurazione di cui azienda Poste non ha bisogno”. Mi piace:Mi […]

    Poste: Ribaudo (Pd), nuovo management non sia restaurazione del passato

    Roma 17 marzo – “Le nuove nomine che il governo si appresta a fare per guidare le più importanti società di stato debbono dare un forte segnale di discontinuità. Non solo nella guida strategica delle società ma anche e soprattutto sul versante gestione e della trasparenza”. Lo dice il deputato del Pd Francesco Ribaudo, che aggiunge: “Un cambio di guida e di direzione mi aspetto in Poste italiane, dove nonostante le dichiarate volontà di cambiamento e rinnovamento, l’avvento di Caio nessun miglioramento ha fatto registrare per esempio, sul piano gestionale e dei metodi di reclutamento del personale, facendo prevalere i vecchi centri di potere interno all’azienda”. Secondo Ribaudo “al di là del nuovo A.d. occorre evitare che la direzione generale sia affidata a uomini che all’interno di Poste abbiano gestito e cogestito le fasi più buie dell’azienda e che hanno lasciato ombre su comportamenti e sull’operato di quel periodo. In questo senso – conclude il deputato del Pd – i nomi che girano in queste ore suonano ora come una restaurazione di cui azienda Poste non ha bisogno”. Mi piace:Mi […]

    Continue Reading...

  • Palermo 14 marzo -“Ancora una volta l’amministratore di Riscossione Sicilia mette in atto il già visto balletto a base di dimissioni annunciate e poi ritirate. Fiumefreddo pensi piuttosto ad agevolare il processo di unificazione della riscossione su tutto il territorio nazionale, lasciando che un servizio così importante e delicato sia gestito in modo efficiente dall’Agenzia delle Entrate, come accadrà nel resto d’Italia”. Lo dice il deputato siciliano del Pd Francesco Ribaudo, membro della commissione finanze alla Camera. “Fiumfreddo – aggiunge – la smetta anche di far finta di difendere i dipendenti, che invece si sono espressi nettamente in favore della integrazione con il nuovo ente nazionale, che possiede già risorse e tecnologia.” “La riscossione delle imposte in Sicilia – conclude Ribaudo – deve tornare a essere strumento efficiente ed economico al servizio dell’equità e della trasparenza e non strumento di lotta politica”. Mi piace:Mi piace Caricamento...

    Riscossione Sicilia: Ribaudo (Pd), già visto ballletto dimissioni ritirate

    Palermo 14 marzo -“Ancora una volta l’amministratore di Riscossione Sicilia mette in atto il già visto balletto a base di dimissioni annunciate e poi ritirate. Fiumefreddo pensi piuttosto ad agevolare il processo di unificazione della riscossione su tutto il territorio nazionale, lasciando che un servizio così importante e delicato sia gestito in modo efficiente dall’Agenzia delle Entrate, come accadrà nel resto d’Italia”. Lo dice il deputato siciliano del Pd Francesco Ribaudo, membro della commissione finanze alla Camera. “Fiumfreddo – aggiunge – la smetta anche di far finta di difendere i dipendenti, che invece si sono espressi nettamente in favore della integrazione con il nuovo ente nazionale, che possiede già risorse e tecnologia.” “La riscossione delle imposte in Sicilia – conclude Ribaudo – deve tornare a essere strumento efficiente ed economico al servizio dell’equità e della trasparenza e non strumento di lotta politica”. Mi piace:Mi piace Caricamento...

    Continue Reading...

  • Roma 14 marzo – Il governo intervenga “seriamente su Poste italiane, a tutela della trasparenza e della dignità dei giovani che, in possesso dei requisiti di base richiesti, presentano la propria candidatura ma non vengono convocati per il colloquio e, per di più, spesso vengono scavalcati da soggetti che invece quei requisiti non li hanno”. È quanto chiede il deputato del Pd Francesco Ribaudo, il quale ha presentato un’interrogazione sulle procedure di reclutamento sul personale di Poste italiane alla quale ha risposto oggi, nella commissione Trasporti della Camera, il sottosegretario competente Umberto Del Basso de Caro. Quest’ultimo, nel rispondere all’interrogazione, ha affermato che “tutto viene fatto secondo la legge”, ma Ribaudo ha replicato sottolineando che “nonostante il cambio di governance e di gestione di Poste, ancora oggi viene a mancare quella trasparenza e rispetto delle regole a cui un ente a governance pubblica dovrebbe attenersi”. Di qui la richiesta di un intervento del governo per risolvere “questa annosa questione che è già stata oggetto di esposti alla Procura della Repubblica e che, soprattutto, è in attesa di una risposta politica […]

    Poste. Ribaudo (Pd), Governo intervenga su selezione personale

    Roma 14 marzo – Il governo intervenga “seriamente su Poste italiane, a tutela della trasparenza e della dignità dei giovani che, in possesso dei requisiti di base richiesti, presentano la propria candidatura ma non vengono convocati per il colloquio e, per di più, spesso vengono scavalcati da soggetti che invece quei requisiti non li hanno”. È quanto chiede il deputato del Pd Francesco Ribaudo, il quale ha presentato un’interrogazione sulle procedure di reclutamento sul personale di Poste italiane alla quale ha risposto oggi, nella commissione Trasporti della Camera, il sottosegretario competente Umberto Del Basso de Caro. Quest’ultimo, nel rispondere all’interrogazione, ha affermato che “tutto viene fatto secondo la legge”, ma Ribaudo ha replicato sottolineando che “nonostante il cambio di governance e di gestione di Poste, ancora oggi viene a mancare quella trasparenza e rispetto delle regole a cui un ente a governance pubblica dovrebbe attenersi”. Di qui la richiesta di un intervento del governo per risolvere “questa annosa questione che è già stata oggetto di esposti alla Procura della Repubblica e che, soprattutto, è in attesa di una risposta politica […]

    Continue Reading...

  • Roma, 11 marzo- “Dopo lo stop sulla vendita di Trenitalia e la ferma opposizione alla svendita di Poste Italiane, adesso si vuole intaccare la Cassa depositi e prestiti, privatizzandone il 15%. Il forziere di Stato, unico vero pilastro finanziario delle istituzioni pubbliche e di pezzi importanti del nostro sistema economico”. Lo scrive in una nota il deputato del Pd Franco Ribaudo. “Il taglio del debito pubblico – aggiunge – attraverso le privatizzazioni di strutture strategiche del nostro Paese, come le poste, le ferrovie e la stessa Cdp, rappresenterebbe un vero e proprio vicolo cieco”. “Cio’ sopratutto – conclude – in un momento in cui la crisi del sistema capitalistico, fondata sul libero mercato, ormai diffusa in tutto l’occidente, obbliga a ripensare il nostro modello economico riproponendo le istituzioni pubbliche come ‘regolatori’ nel sistema economico”. Mi piace:Mi piace Caricamento...

    Conti pubblici: Ribaudo (Pd), follia privatizzare 15% Cdp

    Roma, 11 marzo- “Dopo lo stop sulla vendita di Trenitalia e la ferma opposizione alla svendita di Poste Italiane, adesso si vuole intaccare la Cassa depositi e prestiti, privatizzandone il 15%. Il forziere di Stato, unico vero pilastro finanziario delle istituzioni pubbliche e di pezzi importanti del nostro sistema economico”. Lo scrive in una nota il deputato del Pd Franco Ribaudo. “Il taglio del debito pubblico – aggiunge – attraverso le privatizzazioni di strutture strategiche del nostro Paese, come le poste, le ferrovie e la stessa Cdp, rappresenterebbe un vero e proprio vicolo cieco”. “Cio’ sopratutto – conclude – in un momento in cui la crisi del sistema capitalistico, fondata sul libero mercato, ormai diffusa in tutto l’occidente, obbliga a ripensare il nostro modello economico riproponendo le istituzioni pubbliche come ‘regolatori’ nel sistema economico”. Mi piace:Mi piace Caricamento...

    Continue Reading...

  • da deputatipd.it Lavoro autonomo Più tutele e diritti per 2 milioni di persone Approvato, in prima lettura, il disegno di legge sul lavoro autonomo. Il provvedimento ha come obiettivo quello di garantire maggiori tutele e diritti a circa 2 milioni di italiani che lavorano in proprio. Viene esteso il diritto alla maternità, reso più flessibile ed esigibile, ampliato il congedo parentale. Malattia, infortunio e gravidanza non potranno d’ora in poi più portare ad estinguere i contratti. Viene infine garantita per sempre la dis-coll, l’indennità di disoccupazione a tutti i collaboratori, che viene allargata anche ai precari della ricerca. Speciale   I TEMI DELLA SETTIMANA Verso il Consiglio Europeo Le comunicazioni del Presidente del Consiglio Con 267 Sì e 181 No la Camera ha approvato la risoluzione di maggioranza sulle comunicazioni del presidente del Consiglio in vista del Consiglio Ue. Paolo Gentiloni ha sottolineato l’esigenza di un’Unione europea che non deprima la crescita economica ancora lenta, ma consenta invece di rilanciarla. Testo del discorso di Paolo Gentiloni Dichiarazione di voto di Marina Berlinghieri Protezione civile Rese più rapide le procedure per gli […]

    Lavoro autonomo, consiglio europeo, esteri e gli altri temi della settimana appena trascorsa.

    da deputatipd.it Lavoro autonomo Più tutele e diritti per 2 milioni di persone Approvato, in prima lettura, il disegno di legge sul lavoro autonomo. Il provvedimento ha come obiettivo quello di garantire maggiori tutele e diritti a circa 2 milioni di italiani che lavorano in proprio. Viene esteso il diritto alla maternità, reso più flessibile ed esigibile, ampliato il congedo parentale. Malattia, infortunio e gravidanza non potranno d’ora in poi più portare ad estinguere i contratti. Viene infine garantita per sempre la dis-coll, l’indennità di disoccupazione a tutti i collaboratori, che viene allargata anche ai precari della ricerca. Speciale   I TEMI DELLA SETTIMANA Verso il Consiglio Europeo Le comunicazioni del Presidente del Consiglio Con 267 Sì e 181 No la Camera ha approvato la risoluzione di maggioranza sulle comunicazioni del presidente del Consiglio in vista del Consiglio Ue. Paolo Gentiloni ha sottolineato l’esigenza di un’Unione europea che non deprima la crescita economica ancora lenta, ma consenta invece di rilanciarla. Testo del discorso di Paolo Gentiloni Dichiarazione di voto di Marina Berlinghieri Protezione civile Rese più rapide le procedure per gli […]

    Continue Reading...

Close
Segui l'On. Franco Ribaudo
Parlamentare del Partito Democratico
rimani aggiornato attraverso i social network
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: