Ribaudo (Pd): “A Montecitorio una congiura della peggiore tradizione storica romana”.

senatoROMA 20 aprile 2013 «Quella che si è consumata ieri a Montecitorio è una vera e propria congiura della peggiore tradizione storica romana, una lotta fratricida che mira a sovvertire il Partito democratico». Lo ha scritto su facebook il deputato Francesco Ribaudo. «I 101 grandi elettori del Pd – si legge nello sfogo del parlamentare del Pd – non sono da considerare franchi tiratori, bensì traditori. Sono persone che non sanno cos’é la lealtà, la fiducia, il rispetto per il prossimo e la trasparenza. Da qualche tempo sto sostenendo che sino a quando questi valori non saranno praticati da chi vuole mettersi a servizio della gente facendo politica non avremo nessun vero cambiamento». E poi conclude: «La buona politica, a tutti i livelli, da quella locale a quella nazionale deve avere la forza di emarginare tutti quei soggetti che usano la cosa pubblica per interessi ed ambizioni personali e che, per questi fini, sono disposti a tutto, anche al tradimento spregiudicato del proprio compagno di partito, dell’amico, della moglie… Il nuovo corso della politica passa attraverso un rinnovamento delle coscienze, solo così sarà possibile guardare ad un futuro di verità e di solidarietà».