Ribaudo (Pd): “Opere Pubbliche, ammessi due emendamenti per rendere esecutivi e cantieriabili i progetti inseriti nella programmazione”

opere-pubblicheRoma 19 maggio – “Sono diversi gli enti, soprattutto al sud, inseriti in programmi di finanziamento come il Patto per il Sud che non potendo disporre di un fondo di rotazione per la progettazione, non hanno  a disposizione le risorse per adeguare e trasformare i relativi progetti in esecutivi e quindi cantierabili.” Lo scrive in una nota il deputato siciliano del Pd Franco Ribaudo primo firmatario di due emendamenti resi ammissibili al disegno di legge n.50, AC.4444.
.
“È necessario – conclude – consentire agli enti locali di realizzare le suddette opere pubbliche, anche in deroga alle norme sulla finanza locale e di contabilità. Lo scopo degli emendamenti è infatti quello di evitare di far perdere i progetti consentendo l’espletazione delle procedure di gara pubblica e di negoziazione o di affidamento diretto, al fine di adeguare la progettazione alle nuove norme sugli appalti e permettere la realizzazione dell’opera.”
 .
Leggi il testo degli emendamenti:
 .
Proposta emendativa pubblicata nel Bollettino delle Giunte e Commissioni del 15/05/2017  [apri ]
19.4.

  Dopo il comma 1, aggiungere il seguente:
1-bis. Per l’anno 2017, agli enti territoriali che si trovino nelle condizioni di cui all’articolo 259 del Testo unico di cui al decreto legislativo 18 agosto 2000, n. 267, non si applicano le disposizioni di cui ai commi 6, 7 e 8 del medesimo articolo. Per gli stessi enti, la proroga dei rapporti di lavoro a tempo determinato è subordinata all’assunzione integrale degli oneri a carico della regione ai sensi del comma 10 del medesimo articolo 259 del Testo unico. In deroga a quanto disposto dall’articolo 243-bis, comma 8, lettera d), del medesimo Testo unico, la proroga di cui al periodo precedente non è sottoposta all’esame della Commissione per la finanza degli organici degli enti locali.

 . 
Proposta emendativa pubblicata nel Bollettino delle Giunte e Commissioni del 15/05/2017  [ apri ]
19.01.

  Dopo l’articolo 19, inserire il seguente:

Art. 19-bis.
(Fondo rotazione per la progettazione).

  1. Gli enti locali territoriali possono prevedere nei propri bilanci di previsione un fondo di rotazione per la progettazione. In detto fondo affluiranno le risorse già previste nelle opere finanziate e rese esecutive e realizzate.
2. In prima applicazione il fondo sarà alimentato attraverso la partecipazione alla dotazione finanziaria di 1 miliardo di euro a valere sulle risorse del Fondo per lo sviluppo e la coesione (FSC) di competenza dello Stato, la cui ripartizione sarà determinata in sede di Conferenza Stato regione/Stato città.