antimafia Archive

  • da deputatipd.it LOTTA ALLA CRIMINALITÀ ORGANIZZATA, SOSTEGNO ALLE IMPRESE ONESTE APPROVATO IL NUOVO CODICE ANTIMAFIA La riforma del Codice Antimafia nasce da una proposta di legge di iniziativa popolare presentata nel 2013 da 120mila cittadini e promossa da diverse associazioni con l’obiettivo di dare maggiore efficacia alle norme sulla gestione dei beni confiscati alla criminalità organizzata. Dopo discussioni, confronti e audizioni e dopo che il testo originario è stato arricchito dai contributi nelle commissioni Antimafia e Giustizia, la nuova legge rende finalmente organica la normativa antimafia relativa ai beni confiscati e sequestrati. La frammentarietà delle norme e le criticità emerse nel corso degli anni, infatti, portava più del 90% delle imprese sottratte alla criminalità organizzata a fallire dopo la confisca o il sequestro. La nuova legge si muove su un doppio binario: da una parte presenta misure di contrasto sistematico alle organizzazioni criminali per colpirle dritte al cuore, cioè nelle imprese illecite; dall’altra prevede misure economiche di sostegno alle imprese stesse affinché continuino la propria attività anche dopo la confisca o il sequestro. Solo così possiamo tutelare tutte le persone oneste che vi lavorano e smentire l’odiosa convinzione che “la mafia dà lavoro, […]

    Nuovo codice antimafia, lotta alla criminalità organizzata, sostegno alle imprese.

    da deputatipd.it LOTTA ALLA CRIMINALITÀ ORGANIZZATA, SOSTEGNO ALLE IMPRESE ONESTE APPROVATO IL NUOVO CODICE ANTIMAFIA La riforma del Codice Antimafia nasce da una proposta di legge di iniziativa popolare presentata nel 2013 da 120mila cittadini e promossa da diverse associazioni con l’obiettivo di dare maggiore efficacia alle norme sulla gestione dei beni confiscati alla criminalità organizzata. Dopo discussioni, confronti e audizioni e dopo che il testo originario è stato arricchito dai contributi nelle commissioni Antimafia e Giustizia, la nuova legge rende finalmente organica la normativa antimafia relativa ai beni confiscati e sequestrati. La frammentarietà delle norme e le criticità emerse nel corso degli anni, infatti, portava più del 90% delle imprese sottratte alla criminalità organizzata a fallire dopo la confisca o il sequestro. La nuova legge si muove su un doppio binario: da una parte presenta misure di contrasto sistematico alle organizzazioni criminali per colpirle dritte al cuore, cioè nelle imprese illecite; dall’altra prevede misure economiche di sostegno alle imprese stesse affinché continuino la propria attività anche dopo la confisca o il sequestro. Solo così possiamo tutelare tutte le persone oneste che vi lavorano e smentire l’odiosa convinzione che “la mafia dà lavoro, […]

    Continue Reading...

  • da deputatipd.it Tracciabilità dei prodotti Le etichette di nuova generazione a tutela del consumatore Approvata in prima lettura alla Camera una nostra proposta di legge che garantisce incentivi alle piccole e medie imprese che utilizzano strumenti innovativi per la tracciabilità dei prodotti a tutela dei consumatori. Le etichette di nuova generazione saranno leggibili con smartphone e tablet ed eviteranno le contraffazioni dall’agroalimentare alla pelletteria, alla farmaceutica fino alla meccanica. Speciale I TEMI DELLA SETTIMANA Unione europea Approvata la Relazione programmatica per il 2016 La Relazione programmatica sull’Unione Europea per il 2016 ha ottenuto il sì della Camera. Un risultato importante per la ridefinizione e il compimento del progetto europeo. L’Italia è protagonista di questo percorso a cominciare dallo sviluppo delle politiche di occupazione e integrazione. Relazione e comunicato di Marina Berlinghieri Dichiarazione di voto di Chiara Scuvera Lotta alla contraffazione Misure a tutela del sistema olivicolo oleario italiano Approvata la nostra risoluzione che ha come fine principale la cura, la gestione e, in particolare, il controllo accurato del settore olivicolo oleario, una delle aree di eccellenza dell’intero comparto agricolo. Nel testo, […]

    Tracciabilità dei prodotti, Unione Europea, lotta contraffazione, disabilità e gli altri temi della settimana

    da deputatipd.it Tracciabilità dei prodotti Le etichette di nuova generazione a tutela del consumatore Approvata in prima lettura alla Camera una nostra proposta di legge che garantisce incentivi alle piccole e medie imprese che utilizzano strumenti innovativi per la tracciabilità dei prodotti a tutela dei consumatori. Le etichette di nuova generazione saranno leggibili con smartphone e tablet ed eviteranno le contraffazioni dall’agroalimentare alla pelletteria, alla farmaceutica fino alla meccanica. Speciale I TEMI DELLA SETTIMANA Unione europea Approvata la Relazione programmatica per il 2016 La Relazione programmatica sull’Unione Europea per il 2016 ha ottenuto il sì della Camera. Un risultato importante per la ridefinizione e il compimento del progetto europeo. L’Italia è protagonista di questo percorso a cominciare dallo sviluppo delle politiche di occupazione e integrazione. Relazione e comunicato di Marina Berlinghieri Dichiarazione di voto di Chiara Scuvera Lotta alla contraffazione Misure a tutela del sistema olivicolo oleario italiano Approvata la nostra risoluzione che ha come fine principale la cura, la gestione e, in particolare, il controllo accurato del settore olivicolo oleario, una delle aree di eccellenza dell’intero comparto agricolo. Nel testo, […]

    Continue Reading...

  • Facilitare l’assegnazione dei beni agli enti pubblici, privati ed associazioni per fini sociali. La revisione del codice antimafia Dlgs 159/2011, per accelerare i procedimenti in materia di contrasto ai patrimoni illeciti e per favorire il riutilizzo sociale dei beni e delle aziende confiscati alle mafie e tutelare il lavoro. Istituzione del fondo di garanzia, per il credito. Nel testo di legge, rileva in particolare a tale scopo, l’istituzione presso il Ministero dello sviluppo economico del Fondo per il credito delle aziende sequestrate e confiscate alla criminalità organizzata nei procedimenti penali, al fine di salvaguardare la continuità del credito bancario e l’accesso al medesimo, il sostegno agli investimenti e agli oneri da sostenere per gli interventi di ristrutturazione aziendale, la tutela dei livelli occupazionali, la promozione di misure di emersione del lavoro irregolare, la tutela della salute e della sicurezza del lavoro, nonché il sostegno alle cooperative. Una gestione collegiale e trasparente delle aziende confiscate che vede coinvolte le rappresentanze sindacali e aziendali. Norme fondamentali alla tutela del lavoro  sono quelle relative all’introduzione di tutte le misure di sostegno alle imprese […]

    Ribaudo (Pd): “Stiamo apportando delle modifiche sostanziali alle norme che regolano il sequestro, la confisca e la gestione dei beni confiscati alle mafie”.

    Facilitare l’assegnazione dei beni agli enti pubblici, privati ed associazioni per fini sociali. La revisione del codice antimafia Dlgs 159/2011, per accelerare i procedimenti in materia di contrasto ai patrimoni illeciti e per favorire il riutilizzo sociale dei beni e delle aziende confiscati alle mafie e tutelare il lavoro. Istituzione del fondo di garanzia, per il credito. Nel testo di legge, rileva in particolare a tale scopo, l’istituzione presso il Ministero dello sviluppo economico del Fondo per il credito delle aziende sequestrate e confiscate alla criminalità organizzata nei procedimenti penali, al fine di salvaguardare la continuità del credito bancario e l’accesso al medesimo, il sostegno agli investimenti e agli oneri da sostenere per gli interventi di ristrutturazione aziendale, la tutela dei livelli occupazionali, la promozione di misure di emersione del lavoro irregolare, la tutela della salute e della sicurezza del lavoro, nonché il sostegno alle cooperative. Una gestione collegiale e trasparente delle aziende confiscate che vede coinvolte le rappresentanze sindacali e aziendali. Norme fondamentali alla tutela del lavoro  sono quelle relative all’introduzione di tutte le misure di sostegno alle imprese […]

    Continue Reading...

  • Resoconto della VI Commissione Finanze – Camera dei Deputati – Mercoledì 4 Novembre Misure per favorire l’emersione alla legalità e la tutela dei lavoratori delle aziende sequestrate e confiscate alla criminalità organizzata. Testo unificato C. 1138 e abb. (Esame, ai sensi dell’articolo 73, comma 1-bis, del regolamento, per gli aspetti attinenti alla materia tributaria, e conclusione – Parere favorevole con osservazione).   La Commissione inizia l’esame del provvedimento.   Maurizio BERNARDO, presidente, avverte che, a seguito delle esigenze manifestate dalla Commissione Giustizia, la quale intende concludere l’esame in sede referente, al più tardi, entro la prima mattinata di domani, è opportuno che la Commissione proceda all’espressione del parere su di esso nella seduta odierna.   Francesco RIBAUDO (PD), relatore, rileva come la Commissione sia chiamata a esaminare, ai sensi dell’articolo 73, comma 1-bis, del regolamento, per gli aspetti attinenti alla materia tributaria, ai fini del parere alla II Commissione Giustizia, il testo unificato delle proposte di legge C. 1138 ed abbinate, recante norme per accelerare i procedimenti in materia di contrasto ai patrimoni illeciti e per favorire il riutilizzo sociale dei beni e delle […]

    Lavori in VI Commissione: Misure per favorire l’emersione alla legalità e la tutela dei lavoratori delle aziende sequestrate e confiscate alla criminalità organizzata.

    Resoconto della VI Commissione Finanze – Camera dei Deputati – Mercoledì 4 Novembre Misure per favorire l’emersione alla legalità e la tutela dei lavoratori delle aziende sequestrate e confiscate alla criminalità organizzata. Testo unificato C. 1138 e abb. (Esame, ai sensi dell’articolo 73, comma 1-bis, del regolamento, per gli aspetti attinenti alla materia tributaria, e conclusione – Parere favorevole con osservazione).   La Commissione inizia l’esame del provvedimento.   Maurizio BERNARDO, presidente, avverte che, a seguito delle esigenze manifestate dalla Commissione Giustizia, la quale intende concludere l’esame in sede referente, al più tardi, entro la prima mattinata di domani, è opportuno che la Commissione proceda all’espressione del parere su di esso nella seduta odierna.   Francesco RIBAUDO (PD), relatore, rileva come la Commissione sia chiamata a esaminare, ai sensi dell’articolo 73, comma 1-bis, del regolamento, per gli aspetti attinenti alla materia tributaria, ai fini del parere alla II Commissione Giustizia, il testo unificato delle proposte di legge C. 1138 ed abbinate, recante norme per accelerare i procedimenti in materia di contrasto ai patrimoni illeciti e per favorire il riutilizzo sociale dei beni e delle […]

    Continue Reading...

  • da deputatipd.it LEGGI IL DOSSIER Finalmente verranno introdotti i reati di: disastro ambientale; inquinamento ambientale; impedimento al controllo ambientale; traffico e abbandono di materiali ad alta radioattività. Approvata in terza lettura alla Camera la proposta di legge sui cosiddetti ecoreati, un provvedimento che finalmente introduce nel nostro ordinamento i nuovi reati ambientali. Il provvedimento adesso passa al Senato. Ogni anno in Italia si consumano circa trentamila crimini ambientali, per un giro d’affari stimato in circa 15 miliardi di euro. Di questi, la gran parte insiste nelle regioni del nostro Paese a più alta densità di criminalità organizzata, a testimonianza del fatto che su questo settore specifico il giro d’affari economico è significativo. E’ urgente che il Senato approvi il prima possibile questa legge che completa adeguatamente il sistema di protezione ambientale, e che fino ad oggi presentava alcune lacune. Approvando questa legge, inoltre, daremo seguito anche alle raccomandazioni che da molti anni gli organismi europei fanno ai Paesi membri. Fino ad ora esisteva un sistema sanzionatorio contenuto principalmente nel testo unico dell’ambiente, formato sostanzialmente da ipotesi contravvenzionali, cioè ipotesi di […]

    Ecoreati, una vera rivoluzione per l’ambiente.

    da deputatipd.it LEGGI IL DOSSIER Finalmente verranno introdotti i reati di: disastro ambientale; inquinamento ambientale; impedimento al controllo ambientale; traffico e abbandono di materiali ad alta radioattività. Approvata in terza lettura alla Camera la proposta di legge sui cosiddetti ecoreati, un provvedimento che finalmente introduce nel nostro ordinamento i nuovi reati ambientali. Il provvedimento adesso passa al Senato. Ogni anno in Italia si consumano circa trentamila crimini ambientali, per un giro d’affari stimato in circa 15 miliardi di euro. Di questi, la gran parte insiste nelle regioni del nostro Paese a più alta densità di criminalità organizzata, a testimonianza del fatto che su questo settore specifico il giro d’affari economico è significativo. E’ urgente che il Senato approvi il prima possibile questa legge che completa adeguatamente il sistema di protezione ambientale, e che fino ad oggi presentava alcune lacune. Approvando questa legge, inoltre, daremo seguito anche alle raccomandazioni che da molti anni gli organismi europei fanno ai Paesi membri. Fino ad ora esisteva un sistema sanzionatorio contenuto principalmente nel testo unico dell’ambiente, formato sostanzialmente da ipotesi contravvenzionali, cioè ipotesi di […]

    Continue Reading...

Close
Segui l'On. Franco Ribaudo
Parlamentare del Partito Democratico
rimani aggiornato attraverso i social network
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: