comuni Archive

  • Palermo 11 dicembre – “Occorre fare chiarezza ed accertare le cause che hanno portato al cedimento di un intero costone roccioso nella cava di contrada Roccabianca, nel territorio dei comuni di Marineo e Misilmeri, causando l’evacuazione di alcune abitazioni e delle attività commerciali i cui capannoni rischiano adesso di essere letteralmente travolti”.  Lo scrive in una nota il deputato marinese del Pd Franco Ribaudo. “Nelle prossime ore – aggiunge – depositerò un’interrogazione parlamentare per chiedere, al Ministro dell’Ambiente e al Ministro dell’Interno, i motivi di tale disastro e verificare se le istituzioni territoriali competenti hanno svolto tutte le attività di vigilanza necessarie per impedire quanto accaduto”. “Chiederemo al Ministro – conclude – quali iniziative intende assumere volte a tutelare l’incolumità pubblica, nonché la salvaguardia del territorio e dell’ambiente, e se lo ritiene opportuno, intervenire anche in via sostitutiva”. Mi piace:Mi piace Caricamento...

    Ribaudo (Pd): “Interrogazione parlamentare per fare chiarezza sul cedimento nella cava di Roccabianca”

    Palermo 11 dicembre – “Occorre fare chiarezza ed accertare le cause che hanno portato al cedimento di un intero costone roccioso nella cava di contrada Roccabianca, nel territorio dei comuni di Marineo e Misilmeri, causando l’evacuazione di alcune abitazioni e delle attività commerciali i cui capannoni rischiano adesso di essere letteralmente travolti”.  Lo scrive in una nota il deputato marinese del Pd Franco Ribaudo. “Nelle prossime ore – aggiunge – depositerò un’interrogazione parlamentare per chiedere, al Ministro dell’Ambiente e al Ministro dell’Interno, i motivi di tale disastro e verificare se le istituzioni territoriali competenti hanno svolto tutte le attività di vigilanza necessarie per impedire quanto accaduto”. “Chiederemo al Ministro – conclude – quali iniziative intende assumere volte a tutelare l’incolumità pubblica, nonché la salvaguardia del territorio e dell’ambiente, e se lo ritiene opportuno, intervenire anche in via sostitutiva”. Mi piace:Mi piace Caricamento...

    Continue Reading...

  • Roma 17 novembre – Il servizio di riscossione delle imposte in Sicilia sopravviverà alla soppressione di Equitalia. Il governo ha infatti accolto un ordine del giorno presentato dai deputati del Pd Franco Ribaudo e Magda Culotta che lo impegna “ad attivare immediatamente tutte le procedure necessarie, attraverso accordi con la regione Sicilia, previa conferenza Stato Regioni, che assicurino la continuità e l’unitarietà del servizio di riscossione nel territorio siciliano”. “L’obiettivo del tavolo di confronto – sottolineano Ribaudo e Culotta – “è di avere una unità di riscossione in tutta Italia, in modo che costituenda Agenzia possa incorporare Riscossione Sicilia”. Mi piace:Mi piace Caricamento...

    Ribaudo e Culotta (Pd): “Imposte, governo accoglie ordine del giorno, assicurata la riscossione in Sicilia”

    Roma 17 novembre – Il servizio di riscossione delle imposte in Sicilia sopravviverà alla soppressione di Equitalia. Il governo ha infatti accolto un ordine del giorno presentato dai deputati del Pd Franco Ribaudo e Magda Culotta che lo impegna “ad attivare immediatamente tutte le procedure necessarie, attraverso accordi con la regione Sicilia, previa conferenza Stato Regioni, che assicurino la continuità e l’unitarietà del servizio di riscossione nel territorio siciliano”. “L’obiettivo del tavolo di confronto – sottolineano Ribaudo e Culotta – “è di avere una unità di riscossione in tutta Italia, in modo che costituenda Agenzia possa incorporare Riscossione Sicilia”. Mi piace:Mi piace Caricamento...

    Continue Reading...

  • Roma 16 giugno – I consumi di energia nel sistema agricolo-alimentare italiano sono diminuiti sia in termini assoluti (-21% da 16,79 a 13,3 Mtep) sia come quota parte dell’energia finale consumata in Italia fra il 2013 e il 2014 (dal 13% all’11,1%), ma restano spazi importanti per ulteriori riduzioni con soluzioni e tecnologie green, ad esempio nel settore alimentare che consuma il doppio di quello agricolo (8,57 contro 4,73 Mtep). Questa la fotografia presentata dall’ENEA in occasione del workshop “Efficienza Energetica per la competitività delle imprese agricole, agroalimentari e forestali”, organizzato dall’Agenzia con la partecipazione tra gli altri di GSE, CREA, Coldiretti, FIRE, Assoesco. L’ENEA stima possibili risparmi energetici del 25% nell’irrigazione, del 70% nella ventilazione degli ambienti industriali e del 20% nella produzione e trasformazione agroalimentare con interventi di efficienza energetica e tecnologie verdi da applicare sia nella produzione, trasformazione, conservazione dei prodotti, compresi fitosanitari e fertilizzanti, sia nella climatizzazione degli ambienti di lavoro. Si tratta di soluzioni con un tempo di ritorno dell’investimento da 5 a 7 anni basate principalmente su impianti di solar cooling, led ad alta […]

    Agricoltura: consumi energetici in calo del 21% ma con efficienza risparmi fino al 70%

    Roma 16 giugno – I consumi di energia nel sistema agricolo-alimentare italiano sono diminuiti sia in termini assoluti (-21% da 16,79 a 13,3 Mtep) sia come quota parte dell’energia finale consumata in Italia fra il 2013 e il 2014 (dal 13% all’11,1%), ma restano spazi importanti per ulteriori riduzioni con soluzioni e tecnologie green, ad esempio nel settore alimentare che consuma il doppio di quello agricolo (8,57 contro 4,73 Mtep). Questa la fotografia presentata dall’ENEA in occasione del workshop “Efficienza Energetica per la competitività delle imprese agricole, agroalimentari e forestali”, organizzato dall’Agenzia con la partecipazione tra gli altri di GSE, CREA, Coldiretti, FIRE, Assoesco. L’ENEA stima possibili risparmi energetici del 25% nell’irrigazione, del 70% nella ventilazione degli ambienti industriali e del 20% nella produzione e trasformazione agroalimentare con interventi di efficienza energetica e tecnologie verdi da applicare sia nella produzione, trasformazione, conservazione dei prodotti, compresi fitosanitari e fertilizzanti, sia nella climatizzazione degli ambienti di lavoro. Si tratta di soluzioni con un tempo di ritorno dell’investimento da 5 a 7 anni basate principalmente su impianti di solar cooling, led ad alta […]

    Continue Reading...

  • Palermo 31 maggio – “Positivo l’esito dell’incontro con i vertici della dirigenza regionale dell’Anas, tenutosi questa mattina nella sede regionale di via De Gasperi, alla presenza degli ingegneri Cicero e Marsello, e dei sindaci dei comuni di Bisacquino, Campofiorito, Chiusa Sclafani, Corleone e Giuliana.” Lo scrive in una nota il deputato del Pd Franco Ribaudo.  “Nei giorni scorsi  – aggiunge – avevo chiesto un incontro urgente con la dirigenza regionale dell’Anas per affrontare le annose problematiche che riguardano la viabilità del corleonese.  A seguito delle drastiche conseguenze del periodo invernale, che ha causato diverse frane e smottamenti, gli interventi  sono divenuti  più che necessari per consentire il regolare transito e non potevano essere più rimandati.  Già dal prossimo mese di giugno, la direzione regionale dell’Anas ha assicurato interventi di manutenzione del manto stradale, nonché alcuni interventi di manutenzione straordinaria per circa 3 milioni di euro. Prevista inoltre la manutenzione straordinaria sulla SS188 nel tratto che collega Corleone con Bisacquino, passando da Campofiorito”. “È stato sollecitata – conclude il deputato siciliano – la riprogettazione dell’opera riguardante l’ammodernamento della SS118 “Corleonese – […]

    Ribaudo (Pd): “Viabilità nel corleonese, al via già da giugno i lavori di manutenzione dell’Anas”

    Palermo 31 maggio – “Positivo l’esito dell’incontro con i vertici della dirigenza regionale dell’Anas, tenutosi questa mattina nella sede regionale di via De Gasperi, alla presenza degli ingegneri Cicero e Marsello, e dei sindaci dei comuni di Bisacquino, Campofiorito, Chiusa Sclafani, Corleone e Giuliana.” Lo scrive in una nota il deputato del Pd Franco Ribaudo.  “Nei giorni scorsi  – aggiunge – avevo chiesto un incontro urgente con la dirigenza regionale dell’Anas per affrontare le annose problematiche che riguardano la viabilità del corleonese.  A seguito delle drastiche conseguenze del periodo invernale, che ha causato diverse frane e smottamenti, gli interventi  sono divenuti  più che necessari per consentire il regolare transito e non potevano essere più rimandati.  Già dal prossimo mese di giugno, la direzione regionale dell’Anas ha assicurato interventi di manutenzione del manto stradale, nonché alcuni interventi di manutenzione straordinaria per circa 3 milioni di euro. Prevista inoltre la manutenzione straordinaria sulla SS188 nel tratto che collega Corleone con Bisacquino, passando da Campofiorito”. “È stato sollecitata – conclude il deputato siciliano – la riprogettazione dell’opera riguardante l’ammodernamento della SS118 “Corleonese – […]

    Continue Reading...

  • Palermo 16 maggio – “Ho chiesto al Governo Regionale di dare priorità tra le opere che saranno finanziate nel patto per il sud 2016/2018 ormai in fase di definizione, ai seguenti  progetti già compresi nel patto e che sono stati proposti nel periodo in cui ho amministrato il Comune di Marineo”.  Lo scrive in una nota il deputato siciliano del Pd Franco Ribaudo, ex sindaco di Marineo.  “Si tratta di tre importantissimi progetti – continua – già inseriti nel piano triennale di opere pubbliche del Comune di Marineo dal 2009, con l’obiettivo di risanare il territorio, consolidare e mettere in sicurezza tre importanti aree del centro urbano.” “L’intervento più grande, – spiega – 3 milioni e mezzo di euro, riguarderà la via di fuga che collegherà i due punti della  SS. 118, dall’altezza dell’asilo nido di via Agrigento alla via Makella, fungendo anche da circonvallazione, evitando che i mezzi pesanti transitino per le vie centrali di Marineo. Inoltre il maestoso intervento servirà anche da consolidamento dell’area dissestata di via Delle Ginestre. 435 mila euro, è l’importo che interesserà il risanamento […]

    Ribaudo (Pd): “Nel patto per il sud tre importantissime opere pubbliche nel Comune di Marineo”

    Palermo 16 maggio – “Ho chiesto al Governo Regionale di dare priorità tra le opere che saranno finanziate nel patto per il sud 2016/2018 ormai in fase di definizione, ai seguenti  progetti già compresi nel patto e che sono stati proposti nel periodo in cui ho amministrato il Comune di Marineo”.  Lo scrive in una nota il deputato siciliano del Pd Franco Ribaudo, ex sindaco di Marineo.  “Si tratta di tre importantissimi progetti – continua – già inseriti nel piano triennale di opere pubbliche del Comune di Marineo dal 2009, con l’obiettivo di risanare il territorio, consolidare e mettere in sicurezza tre importanti aree del centro urbano.” “L’intervento più grande, – spiega – 3 milioni e mezzo di euro, riguarderà la via di fuga che collegherà i due punti della  SS. 118, dall’altezza dell’asilo nido di via Agrigento alla via Makella, fungendo anche da circonvallazione, evitando che i mezzi pesanti transitino per le vie centrali di Marineo. Inoltre il maestoso intervento servirà anche da consolidamento dell’area dissestata di via Delle Ginestre. 435 mila euro, è l’importo che interesserà il risanamento […]

    Continue Reading...

Close
Segui l'On. Franco Ribaudo
Parlamentare del Partito Democratico
rimani aggiornato attraverso i social network
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: