legge elettorale Archive

  • Roma 4 maggio – “Esprimo soddisfazione per l’approvazione della nuova legge elettorale, il cosiddetto Italicum, che supera molte delle criticità presenti nel Porcellum.” Lo afferma in una nota il deputato del Pd Franco Ribaudo membro della VI Commissione Finanze. “Il nuovo sistema elettorale garantirà una maggiore stabilità politica – continua il parlamentare siciliano – infatti i cittadini, contrariamente a quanto successo sinora,  sapranno che chi vince le elezioni governerà per tutti e cinque gli anni. Assicurerà la rappresentanza anche dei piccoli partiti, la parità di genere, e introducendo le preferenze i cittadini avranno la possibilità di scegliere chi votare all’interno di collegi molto più ristretti rispetto alle attuali circoscrizioni. Plaudo anche alla possibilità data ai cittadini italiani che si trovino all’estero per almeno tre mesi di esercitare il proprio diritto di voto. E’ necessario – conclude Franco Ribaudo – che adesso si continui nel percorso delle riforme economiche, puntando sullo sviluppo e la crescita delle imprese, l’innovazione e l’internazionalizzazione. Occorre dare priorità al lavoro, soprattutto nel nostro Mezzogiorno, facendo ripartire gli investimenti infrastrutturali, per mettere in sicurezza il territorio e […]

    Ribaudo (Pd): “Soddisfazione per l’approvazione dell’Italicum: la nuova legge elettorale garantirà maggiore stabilità politica. Adesso avanti tutta con le altre riforme economiche”

    Roma 4 maggio – “Esprimo soddisfazione per l’approvazione della nuova legge elettorale, il cosiddetto Italicum, che supera molte delle criticità presenti nel Porcellum.” Lo afferma in una nota il deputato del Pd Franco Ribaudo membro della VI Commissione Finanze. “Il nuovo sistema elettorale garantirà una maggiore stabilità politica – continua il parlamentare siciliano – infatti i cittadini, contrariamente a quanto successo sinora,  sapranno che chi vince le elezioni governerà per tutti e cinque gli anni. Assicurerà la rappresentanza anche dei piccoli partiti, la parità di genere, e introducendo le preferenze i cittadini avranno la possibilità di scegliere chi votare all’interno di collegi molto più ristretti rispetto alle attuali circoscrizioni. Plaudo anche alla possibilità data ai cittadini italiani che si trovino all’estero per almeno tre mesi di esercitare il proprio diritto di voto. E’ necessario – conclude Franco Ribaudo – che adesso si continui nel percorso delle riforme economiche, puntando sullo sviluppo e la crescita delle imprese, l’innovazione e l’internazionalizzazione. Occorre dare priorità al lavoro, soprattutto nel nostro Mezzogiorno, facendo ripartire gli investimenti infrastrutturali, per mettere in sicurezza il territorio e […]

    Continue Reading...

  • da deputatipd.it Legge elettorale Votata la fiducia Abbiamo respinto le questioni pregiudiziali presentate dalle opposizioni e votato sì alla fiducia chiesta dal governo sulla nuova legge elettorale per dare compimento alla riforma che permette di superare il Porcellum. Il voto finale sull’Italicum è previsto per la giornata di lunedì. Dichiarazione di voto di Michele Nicoletti, Daniele Marantelli, Alan Ferrari, Silvia Fregolent   I TEMI DELLA SETTIMANA Antimafia Discussa la relazione sulle candidature elettorali Si è tenuta la discussione generale sulla relazione della Commissione antimafia in materia di formazione delle liste delle candidature per le elezioni europee, politiche, regionali, comunali e circoscrizionali, approvata dalla Commissione parlamentare antimafia. Relazione introduttiva di Rosy Bindi    INCONTRIAMOCI – dove & quando 7 maggio – ROMA, Sala stampa Camera dei deputati, Via della Missione, 4 UN LIBRO PER DISCUTERE. PRESENTAZIONE DI “LA STRAGE DI CAIAZZO”  8 MAGGIO – MILANO – Palazzo Marino, Sala Alessi, Piazza della Scala 2 1945-2015 “VICTORY IN EUROPE DAY”. LA RESISTENZA IN EUROPA: CLASSI DIRIGENTI E NASCITA DELL’UNIONE EUROPEA IN AULA LA PROSSIMA SETTIMANA VAI AL CALENDARIO Ecoreati, importante provvedimento per la tutela dell’ambiente​ Introdurre il disastro […]

    Legge elettorale ed antimafia , i temi della settimana del 27/30 aprile a Montecitorio

    da deputatipd.it Legge elettorale Votata la fiducia Abbiamo respinto le questioni pregiudiziali presentate dalle opposizioni e votato sì alla fiducia chiesta dal governo sulla nuova legge elettorale per dare compimento alla riforma che permette di superare il Porcellum. Il voto finale sull’Italicum è previsto per la giornata di lunedì. Dichiarazione di voto di Michele Nicoletti, Daniele Marantelli, Alan Ferrari, Silvia Fregolent   I TEMI DELLA SETTIMANA Antimafia Discussa la relazione sulle candidature elettorali Si è tenuta la discussione generale sulla relazione della Commissione antimafia in materia di formazione delle liste delle candidature per le elezioni europee, politiche, regionali, comunali e circoscrizionali, approvata dalla Commissione parlamentare antimafia. Relazione introduttiva di Rosy Bindi    INCONTRIAMOCI – dove & quando 7 maggio – ROMA, Sala stampa Camera dei deputati, Via della Missione, 4 UN LIBRO PER DISCUTERE. PRESENTAZIONE DI “LA STRAGE DI CAIAZZO”  8 MAGGIO – MILANO – Palazzo Marino, Sala Alessi, Piazza della Scala 2 1945-2015 “VICTORY IN EUROPE DAY”. LA RESISTENZA IN EUROPA: CLASSI DIRIGENTI E NASCITA DELL’UNIONE EUROPEA IN AULA LA PROSSIMA SETTIMANA VAI AL CALENDARIO Ecoreati, importante provvedimento per la tutela dell’ambiente​ Introdurre il disastro […]

    Continue Reading...

  • ROMA 5 Aprile . In questa settimana appena trascorsa la Camera ha approvato tre importanti provvedimenti: Deleghe al Governo in materia di pene detentive non carcerarie, il ddl Delrio sulla riforma delle province e il disegno di legge sul voto di scambio politico-mafioso. La proposta di legge sulle pene detentive non carcerarie prevede, tra l’altro, la cancellazione del reato di immigrazione clandestina, che adesso resta un illecito amministrativo. Il provvedimento è stato approvato con 332 voti favorevoli e 104 contrari. “La riforma del sistema sanzionatorio – dice il deputato del Pd Francesco Ribaudo, componente della sesta commissione Finanze e della commissione parlamentare per gli Affari regionali – prevede la depenalizzazione di alcuni reati minori, il ricorso agli arresti domiciliari e la messa alla prova dei condannati che scontano la pena fuori dal carcere. Purtroppo, anche questa volta Lega e Ms5 si sono distinti dagli altri gruppi parlamentari votando contro una legge fatta nel segno della civiltà. La dimostrazione che fanno demagogia e che vogliono parlare solo alle pance delle persone”. L’aula di Montecitorio ha inoltre approvato il disegno di legge […]

    Immigrazione clandestina, riforma province e voto di scambio: votati tre provvedimenti alla Camera

    ROMA 5 Aprile . In questa settimana appena trascorsa la Camera ha approvato tre importanti provvedimenti: Deleghe al Governo in materia di pene detentive non carcerarie, il ddl Delrio sulla riforma delle province e il disegno di legge sul voto di scambio politico-mafioso. La proposta di legge sulle pene detentive non carcerarie prevede, tra l’altro, la cancellazione del reato di immigrazione clandestina, che adesso resta un illecito amministrativo. Il provvedimento è stato approvato con 332 voti favorevoli e 104 contrari. “La riforma del sistema sanzionatorio – dice il deputato del Pd Francesco Ribaudo, componente della sesta commissione Finanze e della commissione parlamentare per gli Affari regionali – prevede la depenalizzazione di alcuni reati minori, il ricorso agli arresti domiciliari e la messa alla prova dei condannati che scontano la pena fuori dal carcere. Purtroppo, anche questa volta Lega e Ms5 si sono distinti dagli altri gruppi parlamentari votando contro una legge fatta nel segno della civiltà. La dimostrazione che fanno demagogia e che vogliono parlare solo alle pance delle persone”. L’aula di Montecitorio ha inoltre approvato il disegno di legge […]

    Continue Reading...

  • L’Aula di Montecitorio ha approvato con 365 sì, 156 no e 40 astenuti, il testo unificato (C. 3-A e abb.) Disposizioni in materia di elezione della Camera dei deputati e del Senato della Repubblica. Il provvedimento è passato all’esame del Senato. Ecco la dichiarazione di voto finale del deputato del Pd Franco Ribaudo: “Questa non è la legge elettorale che avrei voluto votare. Ognuno di noi in questo parlamento l’avrebbe pensata e voluta diversa. Ma è l’unica possibile. E’ l’unica che la democrazia di questo ramo del parlamento ha potuto portare avanti e partorire, tenuto conto dei numeri, tenuto conto degli accordi e dei compromessi. In politica ci stanno tutti. Ma ho la piena consapevolezza, e nel contempo anche la responsabilità, di sapere che il voto di oggi ha un valore che va ben oltre questa legge elettorale. Sappiamo che oggi questo voto può dare un concreto sviluppo al processo di riforme di cui ha bisogno il nostro paese (Senato e Titolo V per snellire la burocrazia le procedure) senza le quali l’Italia non uscirà mai dalla crisi. Per questo […]

    Legge elettorale, dichiarazione di voto finale del deputato del Pd Franco Ribaudo

    L’Aula di Montecitorio ha approvato con 365 sì, 156 no e 40 astenuti, il testo unificato (C. 3-A e abb.) Disposizioni in materia di elezione della Camera dei deputati e del Senato della Repubblica. Il provvedimento è passato all’esame del Senato. Ecco la dichiarazione di voto finale del deputato del Pd Franco Ribaudo: “Questa non è la legge elettorale che avrei voluto votare. Ognuno di noi in questo parlamento l’avrebbe pensata e voluta diversa. Ma è l’unica possibile. E’ l’unica che la democrazia di questo ramo del parlamento ha potuto portare avanti e partorire, tenuto conto dei numeri, tenuto conto degli accordi e dei compromessi. In politica ci stanno tutti. Ma ho la piena consapevolezza, e nel contempo anche la responsabilità, di sapere che il voto di oggi ha un valore che va ben oltre questa legge elettorale. Sappiamo che oggi questo voto può dare un concreto sviluppo al processo di riforme di cui ha bisogno il nostro paese (Senato e Titolo V per snellire la burocrazia le procedure) senza le quali l’Italia non uscirà mai dalla crisi. Per questo […]

    Continue Reading...

  • Roma 22 Gen – “Accogliamo di buon auspicio, e come nuova possibilità, le dichiarazioni del nostro segretario Matteo Renzi che sembra manifestare attenzione ed interesse sull’importanza delle preferenze all’interno del nuovo sistema elettorale che si sta elaborando. Continueremo la nostra ‘battaglia’ politica, il Parlamento – adesso – dovrà trovare una convergenza su questo punto”. A parlare, come si legge in una nota diffusa dagli stessi, sono i parlamentari di #preferiscolepreferenze che in queste ore hanno animato il dibattito con una petizione on line che ha già raggiunto oltre cinquemila sostenitori.I deputati Pd Moscatt, Petitti, Ventricelli, Bordo, Ribaudo, Culotta, Bruno, Bossio, Gribaudo, Boccuzzi, Paolucci, Zappulla, Albanella, Fabbri, Gregori, Baruffi, Montroni, D’Arienzo, Pagani ed altri, sono convinti che “non si può prescindere dall’esprimere il voto. La petizione, e più completamente questa mobilitazione, non è contro qualcuno, non rappresenta una proposta contro o una controproposta, non è finalizzata a rallentare i percorsi virtuosi avviati, ma serve per qualificarli e renderli quanto più corrispondente ai desideri dei cittadini”. VAI ALLA PAGINA FACEBOOK FIRMA LA PETIZIONE Mi piace:Mi piace Caricamento...

    Ribaudo (Pd) e Deputati #preferiscolepreferenze: “Bene dichiarazioni Renzi, ora il Parlamento trovi una convergenza”

    Roma 22 Gen – “Accogliamo di buon auspicio, e come nuova possibilità, le dichiarazioni del nostro segretario Matteo Renzi che sembra manifestare attenzione ed interesse sull’importanza delle preferenze all’interno del nuovo sistema elettorale che si sta elaborando. Continueremo la nostra ‘battaglia’ politica, il Parlamento – adesso – dovrà trovare una convergenza su questo punto”. A parlare, come si legge in una nota diffusa dagli stessi, sono i parlamentari di #preferiscolepreferenze che in queste ore hanno animato il dibattito con una petizione on line che ha già raggiunto oltre cinquemila sostenitori.I deputati Pd Moscatt, Petitti, Ventricelli, Bordo, Ribaudo, Culotta, Bruno, Bossio, Gribaudo, Boccuzzi, Paolucci, Zappulla, Albanella, Fabbri, Gregori, Baruffi, Montroni, D’Arienzo, Pagani ed altri, sono convinti che “non si può prescindere dall’esprimere il voto. La petizione, e più completamente questa mobilitazione, non è contro qualcuno, non rappresenta una proposta contro o una controproposta, non è finalizzata a rallentare i percorsi virtuosi avviati, ma serve per qualificarli e renderli quanto più corrispondente ai desideri dei cittadini”. VAI ALLA PAGINA FACEBOOK FIRMA LA PETIZIONE Mi piace:Mi piace Caricamento...

    Continue Reading...

Close
Segui l'On. Franco Ribaudo
Parlamentare del Partito Democratico
rimani aggiornato attraverso i social network
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: