ministero economia e finanze Archive

  • Palermo 14 aprile – “Il Governo Nazionale rispetti gli impegni presi e non faccia attendere ancora la Regione Siciliana per il trasferimento del mezzo miliardo di euro accantonato nell’ultima legge di stabilità.” Lo scrive in una nota il deputato siciliano del Pd Franco Ribaudo, componente delle commissioni finanze e  questioni regionali. “In assenza – continua –  di  queste risorse già previste in bilancio, molti enti non potranno assicurare la gestione dei servizi e l’erogazione degli stipendi per i dipendenti. Occorre definire il tavolo immediatamente, per chiudere l’intesa e rendere disponibili le risorse.” “Va chiarito – conclude – che si tratta di somme spettanti alla Regione Siciliana, in quanto parte di tributi maturati in Sicilia, riconosciuteci da diverse sentenze e che nel passato sono state incamerate dallo Stato ”. Mi piace:Mi piace Caricamento...

    Ribaudo (Pd): “Il governo nazionale rispetti impegni presi e trasferisca al più presto il mezzo miliardo di euro spettante alla Regione Siciliana”.

    Palermo 14 aprile – “Il Governo Nazionale rispetti gli impegni presi e non faccia attendere ancora la Regione Siciliana per il trasferimento del mezzo miliardo di euro accantonato nell’ultima legge di stabilità.” Lo scrive in una nota il deputato siciliano del Pd Franco Ribaudo, componente delle commissioni finanze e  questioni regionali. “In assenza – continua –  di  queste risorse già previste in bilancio, molti enti non potranno assicurare la gestione dei servizi e l’erogazione degli stipendi per i dipendenti. Occorre definire il tavolo immediatamente, per chiudere l’intesa e rendere disponibili le risorse.” “Va chiarito – conclude – che si tratta di somme spettanti alla Regione Siciliana, in quanto parte di tributi maturati in Sicilia, riconosciuteci da diverse sentenze e che nel passato sono state incamerate dallo Stato ”. Mi piace:Mi piace Caricamento...

    Continue Reading...

  • Roma, 06 aprile – Prorogata la scadenza del 730. I contribuenti avranno tempo fino al 23 luglio, e non al 7 come precedentemente stabilito, per presentare la propria dichiarazione dei redditi. Lo annuncia Franco Ribaudo, deputato del Partito democratico, autore della risoluzione sull’argomento approvata all’unanimità da parte della Commissione Finanze della Camera. “Con l’approvazione della risoluzione che prevede la proroga per la presentazione del 730 del 2016, consolidiamo il processo di trasparenza e di funzionamento del meccanismo delle dichiarazioni da parte dei contribuenti, consentendo nel frattempo di rispettare i tempi di trasmissione dei dati e l’effettuazione dei rimborsi”. Lo afferma Franco Ribaudo (Pd) commentando l’approvazione all’unanimità in commissione Finanze della Camera della risoluzione da lui presentata sull’argomento. Secondo il documento, spiega Ribaudo, “i contribuenti avranno tempo fino al 23 luglio, e non al 7 come in precedenza, per presentare la dichiarazione dei redditi. I Caf, invece, dovranno trasmettere l’80% dei dati entro il 7 luglio, e la rimanente parte entro il 23 luglio”. Mi piace:Mi piace Caricamento...

    Ribaudo (Pd): Fisco, prorogata la scadenza 730 al 23 luglio

    Roma, 06 aprile – Prorogata la scadenza del 730. I contribuenti avranno tempo fino al 23 luglio, e non al 7 come precedentemente stabilito, per presentare la propria dichiarazione dei redditi. Lo annuncia Franco Ribaudo, deputato del Partito democratico, autore della risoluzione sull’argomento approvata all’unanimità da parte della Commissione Finanze della Camera. “Con l’approvazione della risoluzione che prevede la proroga per la presentazione del 730 del 2016, consolidiamo il processo di trasparenza e di funzionamento del meccanismo delle dichiarazioni da parte dei contribuenti, consentendo nel frattempo di rispettare i tempi di trasmissione dei dati e l’effettuazione dei rimborsi”. Lo afferma Franco Ribaudo (Pd) commentando l’approvazione all’unanimità in commissione Finanze della Camera della risoluzione da lui presentata sull’argomento. Secondo il documento, spiega Ribaudo, “i contribuenti avranno tempo fino al 23 luglio, e non al 7 come in precedenza, per presentare la dichiarazione dei redditi. I Caf, invece, dovranno trasmettere l’80% dei dati entro il 7 luglio, e la rimanente parte entro il 23 luglio”. Mi piace:Mi piace Caricamento...

    Continue Reading...

  • da deputatipd.it Divorzio breve Finalmente si a una legge di civiltà Abbiamo approvato in via definitiva la legge sul cosiddetto divorzio breve: da oggi i tempi per ottenere il divorzio si accorciano notevolmente. Dopo dodici anni dalla presentazione della prima proposta di legge in materia, finalmente, l’Italia ha una legge che adegua la legislazione ai cambiamenti della società. Speciale   I TEMI DELLA SETTIMANA Immigrazione L’Ue faccia di più per scongiurare nuove tragedie In occasione del dibattito sulle comunicazioni del presidente del Consiglio in vista del consiglio europeo straordinario sul tema dell’immigrazione, abbiamo chiesto al governo di chiedere all’Ue un maggiore impegno per scongiurare il ripetersi di tragedie nel canale di Sicilia. Dichiarazione di voto e comunicato di Micaela Campana Comunicato Andrea Martella, Tonino Moscatt, Laura Garavini, Lia Quartapelle, Sandra Zampa Def Pieno sostegno alle riforme del governo Abbiamo dato il nostro sostegno alle riforme presentate dal governo nel Documento di economia e finanza. Il Def mette in risalto i risultati positivi delle politiche dell’esecutivo e le loro potenzialità per il futuro, in un contesto di discontinuità politica rappresentato dal superamento […]

    Divorzio breve, immigrazione e gli altri temi della settimana appena trascorsa. Montecitorio PD News-13/17 aprile 2015

    da deputatipd.it Divorzio breve Finalmente si a una legge di civiltà Abbiamo approvato in via definitiva la legge sul cosiddetto divorzio breve: da oggi i tempi per ottenere il divorzio si accorciano notevolmente. Dopo dodici anni dalla presentazione della prima proposta di legge in materia, finalmente, l’Italia ha una legge che adegua la legislazione ai cambiamenti della società. Speciale   I TEMI DELLA SETTIMANA Immigrazione L’Ue faccia di più per scongiurare nuove tragedie In occasione del dibattito sulle comunicazioni del presidente del Consiglio in vista del consiglio europeo straordinario sul tema dell’immigrazione, abbiamo chiesto al governo di chiedere all’Ue un maggiore impegno per scongiurare il ripetersi di tragedie nel canale di Sicilia. Dichiarazione di voto e comunicato di Micaela Campana Comunicato Andrea Martella, Tonino Moscatt, Laura Garavini, Lia Quartapelle, Sandra Zampa Def Pieno sostegno alle riforme del governo Abbiamo dato il nostro sostegno alle riforme presentate dal governo nel Documento di economia e finanza. Il Def mette in risalto i risultati positivi delle politiche dell’esecutivo e le loro potenzialità per il futuro, in un contesto di discontinuità politica rappresentato dal superamento […]

    Continue Reading...

  • Roma 6 Agosto 2014 – “All’inizio di quest’anno il Gruppo Poste Italiane ha diramato una avviso pubblico, attraverso  il proprio sito web, che dava notizia dell’assunzione di 1070 unità per il periodo  primavera/estate 2014. – Così in una nota il deputato del Pd Franco Ribaudo, membro della VI Commissione Finanze. – In questi giorni ho appreso che Poste Italiane ha stipulato dei contratti di somministrazione attraverso agenzie di lavoro interinale eludendo nei fatti l’avviso pubblico,  lasciando nella disillusione miglia di giovani che avevano avanzato la candidatura attraverso il portale. La notizia più grave che lascia ancora una volta  più  indignati è che le assunzioni ancora oggi, nell’era del cambiamento  guidata dal  Presidente del Consiglio Renzi,  si  fanno con  vecchi metodi  consociativi, dove alcune sigle sindacali  e referenti politici  partecipano  alla spartizione facendo assumere loro stretti amici e parenti. Va specificato inoltre che molti di questi contratti poi sono stati/o saranno,  trasformati a tempo indeterminato. Ho presentato questa mattina un’interpellanza ai ministri delle Infrastrutture e dei Trasporti  e del Tesoro , per sapere se è a conoscenza che per l’anno 2014 […]

    Ribaudo (Pd): “Poste Italiane, gestiscono le assunzioni con metodi clientelari e di spartizione, ho presentato un’interpellanza per denunciare la vergognosa vicenda che mortifica le aspettative di tanti giovani”

    Roma 6 Agosto 2014 – “All’inizio di quest’anno il Gruppo Poste Italiane ha diramato una avviso pubblico, attraverso  il proprio sito web, che dava notizia dell’assunzione di 1070 unità per il periodo  primavera/estate 2014. – Così in una nota il deputato del Pd Franco Ribaudo, membro della VI Commissione Finanze. – In questi giorni ho appreso che Poste Italiane ha stipulato dei contratti di somministrazione attraverso agenzie di lavoro interinale eludendo nei fatti l’avviso pubblico,  lasciando nella disillusione miglia di giovani che avevano avanzato la candidatura attraverso il portale. La notizia più grave che lascia ancora una volta  più  indignati è che le assunzioni ancora oggi, nell’era del cambiamento  guidata dal  Presidente del Consiglio Renzi,  si  fanno con  vecchi metodi  consociativi, dove alcune sigle sindacali  e referenti politici  partecipano  alla spartizione facendo assumere loro stretti amici e parenti. Va specificato inoltre che molti di questi contratti poi sono stati/o saranno,  trasformati a tempo indeterminato. Ho presentato questa mattina un’interpellanza ai ministri delle Infrastrutture e dei Trasporti  e del Tesoro , per sapere se è a conoscenza che per l’anno 2014 […]

    Continue Reading...

  •   da repubblica.it La delega fiscale è approdata a Montecitorio per ricevere il via libera definitivo.  Toccherà poi alla ‘fase 2′, ovvero all’elaborazione ed emanazione dei decreti attuativi che permetteranno alla delega di diventare concretamente operativa. Dalla riforma del catasto al contrasto alla ludopatia, dalla revisione degli sconti fiscali alla compensazione tra debiti e crediti ecco una mappa delle principali misure. RIFORMA DEL CATASTO: è uno dei punti centrali del provvedimento, anche se ne sono gettate solo le fondamenta. Per arrivare ad una vera e propria rivalutazione degli immobili, più vicina alla realtà, ci vorranno infatti circa 5 anni. La revisione proposta nella delega prevede che il valore e la categoria non si basi più sui vani, ovvero sul numero di stanze, ma sui metri quadrati. La rendita finale sarà poi determinata da una formula matematica che metterà in relazione tutte le caratteristiche, dal valore di mercato alla posizione. STOP PUBBLICITA’ GIOCHI: viene stabilito il divieto degli spot pubblicitari nelle trasmissioni radio e tv per i giochi che prevedono vincite in denaro che inducono comportamenti compulsivi. L’obiettivo è contrastare la […]

    I punti chiave della delega fiscale

      da repubblica.it La delega fiscale è approdata a Montecitorio per ricevere il via libera definitivo.  Toccherà poi alla ‘fase 2′, ovvero all’elaborazione ed emanazione dei decreti attuativi che permetteranno alla delega di diventare concretamente operativa. Dalla riforma del catasto al contrasto alla ludopatia, dalla revisione degli sconti fiscali alla compensazione tra debiti e crediti ecco una mappa delle principali misure. RIFORMA DEL CATASTO: è uno dei punti centrali del provvedimento, anche se ne sono gettate solo le fondamenta. Per arrivare ad una vera e propria rivalutazione degli immobili, più vicina alla realtà, ci vorranno infatti circa 5 anni. La revisione proposta nella delega prevede che il valore e la categoria non si basi più sui vani, ovvero sul numero di stanze, ma sui metri quadrati. La rendita finale sarà poi determinata da una formula matematica che metterà in relazione tutte le caratteristiche, dal valore di mercato alla posizione. STOP PUBBLICITA’ GIOCHI: viene stabilito il divieto degli spot pubblicitari nelle trasmissioni radio e tv per i giochi che prevedono vincite in denaro che inducono comportamenti compulsivi. L’obiettivo è contrastare la […]

    Continue Reading...

Close
Segui l'On. Franco Ribaudo
Parlamentare del Partito Democratico
rimani aggiornato attraverso i social network
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: