ministero istruzione Archive

  • XVII LEGISLATURA — DISCUSSIONI — SEDUTA DEL 24 MAGGIO 2016 RESOCONTO STENOGRAFICO ____    ____ ____ 630. SEDUTA DI MARTEDÌ 24 MAGGIO 2016 PRESIDENZA DEL VICEPRESIDENTE LUIGI DI MAIO INDI DEL VICEPRESIDENTE ROBERTO GIACHETTI E DELLA VICEPRESIDENTE MARINA SERENI PRESIDENTE. Chiedo al presentatore se insista per la votazione dell’ordine del giorno Ribaudo n. 9/3822/47, non accettato dal Governo. FRANCESCO RIBAUDO. Grazie, Presidente. Vorrei che fosse chiaro di cosa stiamo parlando, di cosa proponevo nell’ordine del giorno. Parliamo di novecento lavoratori, che sono lavoratori ATA e assistono nelle scuole, lavorano nelle segreterie delle scuole – e c’era un emendamento della collega Pannarale sull’argomento –, sono lavoratori che hanno un contratto co.co.co. Questo Parlamento ha deciso che, dal gennaio 2017, i contratti co.co.co. non ci saranno più. Ora io voglio capire e ho chiesto al Governo cosa pensa di fare, gli ho chiesto di assumere un impegno e dire cosa pensa di fare. Ho chiesto cosa vorrà fare al 31 dicembre. Li manda a casa ? Voglio ricordare a tutti che questi 900 lavoratori hanno dei posti accantonati perché ogni anno vengono accantonati […]

    Ribaudo (Pd): “Lavoratori Ata, il governo decida cosa farne”. Video e resoconto della discussione dell’ordine del giorno.

    XVII LEGISLATURA — DISCUSSIONI — SEDUTA DEL 24 MAGGIO 2016 RESOCONTO STENOGRAFICO ____    ____ ____ 630. SEDUTA DI MARTEDÌ 24 MAGGIO 2016 PRESIDENZA DEL VICEPRESIDENTE LUIGI DI MAIO INDI DEL VICEPRESIDENTE ROBERTO GIACHETTI E DELLA VICEPRESIDENTE MARINA SERENI PRESIDENTE. Chiedo al presentatore se insista per la votazione dell’ordine del giorno Ribaudo n. 9/3822/47, non accettato dal Governo. FRANCESCO RIBAUDO. Grazie, Presidente. Vorrei che fosse chiaro di cosa stiamo parlando, di cosa proponevo nell’ordine del giorno. Parliamo di novecento lavoratori, che sono lavoratori ATA e assistono nelle scuole, lavorano nelle segreterie delle scuole – e c’era un emendamento della collega Pannarale sull’argomento –, sono lavoratori che hanno un contratto co.co.co. Questo Parlamento ha deciso che, dal gennaio 2017, i contratti co.co.co. non ci saranno più. Ora io voglio capire e ho chiesto al Governo cosa pensa di fare, gli ho chiesto di assumere un impegno e dire cosa pensa di fare. Ho chiesto cosa vorrà fare al 31 dicembre. Li manda a casa ? Voglio ricordare a tutti che questi 900 lavoratori hanno dei posti accantonati perché ogni anno vengono accantonati […]

    Continue Reading...

  • Atto Camera Interrogazione a risposta orale 3-02134 presentato da RIBAUDO Francesco testo di Mercoledì 23 marzo 2016, seduta n. 596 RIBAUDO. — Al Ministro dell’istruzione, dell’università e della ricerca, al Ministro del lavoro e delle politiche sociali, al Ministro per la semplificazione e la pubblica amministrazione. — Per sapere – premesso che: la legge n. 508 del 21 dicembre 1999 ha riformato l’intero settore dell’istruzione artistica, musicale e coreutica, definendola definitivamente come formazione superiore di livello universitario di natura specialistica e dando così finalmente applicazione all’articolo 33 della Costituzione (l’articolo 2, comma 1, della legge dispone: «Le Accademie […] gli ISIA, […] i Conservatori di musica, […] gli Istituti musicali pareggiati costituiscono, nell’ambito delle istituzioni di alta cultura cui l’articolo 33 della Costituzione riconosce il diritto di darsi ordinamenti autonomi, il sistema dell’alta formazione e specializzazione artistica e musicale»); con la legge n. 508 del 1999 (articolo 2, comma 4), è previsto che le istituzioni di Alta formazione artistica, musicale e coreutica (Afam), riconosciute parte del sistema italiano di istruzione superiore, sono definite «sedi primarie di alta formazione, di specializzazione […]

    Equiparazione AFAM-Università, presentata interrogazione

    Atto Camera Interrogazione a risposta orale 3-02134 presentato da RIBAUDO Francesco testo di Mercoledì 23 marzo 2016, seduta n. 596 RIBAUDO. — Al Ministro dell’istruzione, dell’università e della ricerca, al Ministro del lavoro e delle politiche sociali, al Ministro per la semplificazione e la pubblica amministrazione. — Per sapere – premesso che: la legge n. 508 del 21 dicembre 1999 ha riformato l’intero settore dell’istruzione artistica, musicale e coreutica, definendola definitivamente come formazione superiore di livello universitario di natura specialistica e dando così finalmente applicazione all’articolo 33 della Costituzione (l’articolo 2, comma 1, della legge dispone: «Le Accademie […] gli ISIA, […] i Conservatori di musica, […] gli Istituti musicali pareggiati costituiscono, nell’ambito delle istituzioni di alta cultura cui l’articolo 33 della Costituzione riconosce il diritto di darsi ordinamenti autonomi, il sistema dell’alta formazione e specializzazione artistica e musicale»); con la legge n. 508 del 1999 (articolo 2, comma 4), è previsto che le istituzioni di Alta formazione artistica, musicale e coreutica (Afam), riconosciute parte del sistema italiano di istruzione superiore, sono definite «sedi primarie di alta formazione, di specializzazione […]

    Continue Reading...

  • Roma 25 febbraio – “Approvato anche dal Senato il Milleproroghe, l’equipollenza dei titoli Afam è legge. Così come stabilito nell’emendamento 1.78 all’art. 1  viene prorogato al 31 dicembre 2017 il termine ultimo dell’equipollenza dei diplomi accademici rilasciati dai conservatori e dalle accademie”. Lo scrive in una nota il deputato del Pd Franco Ribaudo primo firmatario dell’emendamento presentato nelle scorse settimane alla Camera dei Deputati. “Finalmente possiamo dire – continua –  di averla spuntata, dopo anni di battaglie parlamentari, ricordo infatti che sono stati prodotti diversi atti: interrogazioni, risoluzioni ed emendamenti. Grazie al sostegno dei colleghi del Partito Democratico Censore, Culotta,  Iacono, Speranza, Tentori e  Ventricelli che hanno sposato questa causa per eliminare ogni discriminazione di trattamento per gli studenti dei conservatori e delle accademie che hanno frequentato i corsi di vecchio ordinamento. E’ nostra intenzione eliminare ogni forma di disparità temporale, facendo salvo il corso di studi e non la data del conseguimento del diploma. Ricordo infatti che in occasione della discussione dell’interrogazione il sottosegretario Donchia rispondendo e ha ammesso le disparità evidenziate rinviando la risoluzione della problematica in sede di riforma del […]

    Ribaudo (Pd): “Equipollenza titoli Afam è legge, approvato anche dal Senato il Milleproroghe”

    Roma 25 febbraio – “Approvato anche dal Senato il Milleproroghe, l’equipollenza dei titoli Afam è legge. Così come stabilito nell’emendamento 1.78 all’art. 1  viene prorogato al 31 dicembre 2017 il termine ultimo dell’equipollenza dei diplomi accademici rilasciati dai conservatori e dalle accademie”. Lo scrive in una nota il deputato del Pd Franco Ribaudo primo firmatario dell’emendamento presentato nelle scorse settimane alla Camera dei Deputati. “Finalmente possiamo dire – continua –  di averla spuntata, dopo anni di battaglie parlamentari, ricordo infatti che sono stati prodotti diversi atti: interrogazioni, risoluzioni ed emendamenti. Grazie al sostegno dei colleghi del Partito Democratico Censore, Culotta,  Iacono, Speranza, Tentori e  Ventricelli che hanno sposato questa causa per eliminare ogni discriminazione di trattamento per gli studenti dei conservatori e delle accademie che hanno frequentato i corsi di vecchio ordinamento. E’ nostra intenzione eliminare ogni forma di disparità temporale, facendo salvo il corso di studi e non la data del conseguimento del diploma. Ricordo infatti che in occasione della discussione dell’interrogazione il sottosegretario Donchia rispondendo e ha ammesso le disparità evidenziate rinviando la risoluzione della problematica in sede di riforma del […]

    Continue Reading...

  • Roma 23 Gennaio –  “Pur prendendo atto della risposta fornita dal sottosegretario D’Onghia, ribadisco che le norme introdotte dai commi da 102 a 107 della legge n. 228 del 2012 contengono evidenti disparità di trattamento tra soggetti che, pur iscritti al medesimo corso di studi secondo il vecchio ordinamento, seguono un percorso formativo dalla durata temporale differenziata, sulla base dello strumento musicale da essi prescelto. Auspico, quindi, che il Governo, nel corso della discussione sul provvedimento cosiddetto «mille proroghe» approvi l’emendamento presentato con i colleghi Ventricelli, Culotta e Rocchi, si adoperi per porre fine a tale discriminazione e assuma le iniziative necessarie a salvaguardare il valore giuridico del corso di studi secondo il vecchio ordinamento e non gli anni necessari per conseguire il relativo titolo”. E’ quanto dichiarato in una nota dal deputato nazionale del Pd Franco Ribaudo – replicando al sottosegretario del MIUR D’Onghia che ha risposto ieri nella VII Commissione Cultura, Scienza e Istruzione all’interrogazione presentata dallo stesso deputato. “La nostra proposta – concludono i deputati del PD Ribaudo e Ventricelli – è quella che venga approvato immediatamente […]

    Ribaudo e Ventricelli (Pd): “Urgente porre fine alle discriminazioni relative all’equipollenza dei diplomi accademici, presentato un nostro emendamento al mille proroghe”

    Roma 23 Gennaio –  “Pur prendendo atto della risposta fornita dal sottosegretario D’Onghia, ribadisco che le norme introdotte dai commi da 102 a 107 della legge n. 228 del 2012 contengono evidenti disparità di trattamento tra soggetti che, pur iscritti al medesimo corso di studi secondo il vecchio ordinamento, seguono un percorso formativo dalla durata temporale differenziata, sulla base dello strumento musicale da essi prescelto. Auspico, quindi, che il Governo, nel corso della discussione sul provvedimento cosiddetto «mille proroghe» approvi l’emendamento presentato con i colleghi Ventricelli, Culotta e Rocchi, si adoperi per porre fine a tale discriminazione e assuma le iniziative necessarie a salvaguardare il valore giuridico del corso di studi secondo il vecchio ordinamento e non gli anni necessari per conseguire il relativo titolo”. E’ quanto dichiarato in una nota dal deputato nazionale del Pd Franco Ribaudo – replicando al sottosegretario del MIUR D’Onghia che ha risposto ieri nella VII Commissione Cultura, Scienza e Istruzione all’interrogazione presentata dallo stesso deputato. “La nostra proposta – concludono i deputati del PD Ribaudo e Ventricelli – è quella che venga approvato immediatamente […]

    Continue Reading...

  • Roma 2 Ottobre – “A seguito di un ulteriore incontro, avvenuto nei giorni scorsi, al Ministero dell’Istruzione dell’Università e della Ricerca, ho deciso di presentare un’interrogazione urgente in commissione per quanto riguarda il valore giuridico dei diplomi accademici dei conservatori e delle accademie. – lo dichiara il deputato del Pd Franco Ribaudo  membro della Commissione VI Finanze – In questi mesi sono state presentate diverse interrogazioni da più parti, senza ricevere però alcuna risposta. Entro la prossima settimana avremo una risposta definitiva per sapere quali iniziative intende assumere il Ministro a riguardo,  per ovviare a questa abnorme disparità. Si tratta di porre  fine alle discriminazioni  riguardanti l’equipollenza dei diplomi accademici dei conservatori e delle accademie alle lauree triennali e magistrali, facendo salvo il corso di studi e non la data del conseguimento del diploma. Con la legge n. 228/2012, i diplomi di vecchio ordinamento sono stati resi equipollenti al diploma accademico di secondo livello, ovvero a laurea magistrale, purché conseguiti prima della sua entrata in vigore, cioè entro il 23 dicembre 2012. La discriminazione è generata dal fatto che attualmente […]

    Ribaudo (Pd): “Presentata un’interrogazione urgente per quanto riguarda il valore giuridico dei diplomi accademici”

    Roma 2 Ottobre – “A seguito di un ulteriore incontro, avvenuto nei giorni scorsi, al Ministero dell’Istruzione dell’Università e della Ricerca, ho deciso di presentare un’interrogazione urgente in commissione per quanto riguarda il valore giuridico dei diplomi accademici dei conservatori e delle accademie. – lo dichiara il deputato del Pd Franco Ribaudo  membro della Commissione VI Finanze – In questi mesi sono state presentate diverse interrogazioni da più parti, senza ricevere però alcuna risposta. Entro la prossima settimana avremo una risposta definitiva per sapere quali iniziative intende assumere il Ministro a riguardo,  per ovviare a questa abnorme disparità. Si tratta di porre  fine alle discriminazioni  riguardanti l’equipollenza dei diplomi accademici dei conservatori e delle accademie alle lauree triennali e magistrali, facendo salvo il corso di studi e non la data del conseguimento del diploma. Con la legge n. 228/2012, i diplomi di vecchio ordinamento sono stati resi equipollenti al diploma accademico di secondo livello, ovvero a laurea magistrale, purché conseguiti prima della sua entrata in vigore, cioè entro il 23 dicembre 2012. La discriminazione è generata dal fatto che attualmente […]

    Continue Reading...

Close
Segui l'On. Franco Ribaudo
Parlamentare del Partito Democratico
rimani aggiornato attraverso i social network
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: