ordine del giorno Archive

  • Roma 17 novembre – Il servizio di riscossione delle imposte in Sicilia sopravviverà alla soppressione di Equitalia. Il governo ha infatti accolto un ordine del giorno presentato dai deputati del Pd Franco Ribaudo e Magda Culotta che lo impegna “ad attivare immediatamente tutte le procedure necessarie, attraverso accordi con la regione Sicilia, previa conferenza Stato Regioni, che assicurino la continuità e l’unitarietà del servizio di riscossione nel territorio siciliano”. “L’obiettivo del tavolo di confronto – sottolineano Ribaudo e Culotta – “è di avere una unità di riscossione in tutta Italia, in modo che costituenda Agenzia possa incorporare Riscossione Sicilia”. Mi piace:Mi piace Caricamento...

    Ribaudo e Culotta (Pd): “Imposte, governo accoglie ordine del giorno, assicurata la riscossione in Sicilia”

    Roma 17 novembre – Il servizio di riscossione delle imposte in Sicilia sopravviverà alla soppressione di Equitalia. Il governo ha infatti accolto un ordine del giorno presentato dai deputati del Pd Franco Ribaudo e Magda Culotta che lo impegna “ad attivare immediatamente tutte le procedure necessarie, attraverso accordi con la regione Sicilia, previa conferenza Stato Regioni, che assicurino la continuità e l’unitarietà del servizio di riscossione nel territorio siciliano”. “L’obiettivo del tavolo di confronto – sottolineano Ribaudo e Culotta – “è di avere una unità di riscossione in tutta Italia, in modo che costituenda Agenzia possa incorporare Riscossione Sicilia”. Mi piace:Mi piace Caricamento...

    Continue Reading...

  • XVII LEGISLATURA — DISCUSSIONI — SEDUTA DEL 24 MAGGIO 2016 RESOCONTO STENOGRAFICO ____    ____ ____ 630. SEDUTA DI MARTEDÌ 24 MAGGIO 2016 PRESIDENZA DEL VICEPRESIDENTE LUIGI DI MAIO INDI DEL VICEPRESIDENTE ROBERTO GIACHETTI E DELLA VICEPRESIDENTE MARINA SERENI PRESIDENTE. Chiedo al presentatore se insista per la votazione dell’ordine del giorno Ribaudo n. 9/3822/47, non accettato dal Governo. FRANCESCO RIBAUDO. Grazie, Presidente. Vorrei che fosse chiaro di cosa stiamo parlando, di cosa proponevo nell’ordine del giorno. Parliamo di novecento lavoratori, che sono lavoratori ATA e assistono nelle scuole, lavorano nelle segreterie delle scuole – e c’era un emendamento della collega Pannarale sull’argomento –, sono lavoratori che hanno un contratto co.co.co. Questo Parlamento ha deciso che, dal gennaio 2017, i contratti co.co.co. non ci saranno più. Ora io voglio capire e ho chiesto al Governo cosa pensa di fare, gli ho chiesto di assumere un impegno e dire cosa pensa di fare. Ho chiesto cosa vorrà fare al 31 dicembre. Li manda a casa ? Voglio ricordare a tutti che questi 900 lavoratori hanno dei posti accantonati perché ogni anno vengono accantonati […]

    Ribaudo (Pd): “Lavoratori Ata, il governo decida cosa farne”. Video e resoconto della discussione dell’ordine del giorno.

    XVII LEGISLATURA — DISCUSSIONI — SEDUTA DEL 24 MAGGIO 2016 RESOCONTO STENOGRAFICO ____    ____ ____ 630. SEDUTA DI MARTEDÌ 24 MAGGIO 2016 PRESIDENZA DEL VICEPRESIDENTE LUIGI DI MAIO INDI DEL VICEPRESIDENTE ROBERTO GIACHETTI E DELLA VICEPRESIDENTE MARINA SERENI PRESIDENTE. Chiedo al presentatore se insista per la votazione dell’ordine del giorno Ribaudo n. 9/3822/47, non accettato dal Governo. FRANCESCO RIBAUDO. Grazie, Presidente. Vorrei che fosse chiaro di cosa stiamo parlando, di cosa proponevo nell’ordine del giorno. Parliamo di novecento lavoratori, che sono lavoratori ATA e assistono nelle scuole, lavorano nelle segreterie delle scuole – e c’era un emendamento della collega Pannarale sull’argomento –, sono lavoratori che hanno un contratto co.co.co. Questo Parlamento ha deciso che, dal gennaio 2017, i contratti co.co.co. non ci saranno più. Ora io voglio capire e ho chiesto al Governo cosa pensa di fare, gli ho chiesto di assumere un impegno e dire cosa pensa di fare. Ho chiesto cosa vorrà fare al 31 dicembre. Li manda a casa ? Voglio ricordare a tutti che questi 900 lavoratori hanno dei posti accantonati perché ogni anno vengono accantonati […]

    Continue Reading...

  • A.C. 3098-A ORDINI DEL GIORNO S. 1577 – Deleghe al Governo in materia di riorganizzazione delle amministrazioni pubbliche (Approvato dal Senato). N. 2. A.C. 3098-A Ordini del giorno in formato PDF La Camera, premesso che: l’articolo 9 del pdl 3098 istituisce gli albi nazionali per la dirigenza pubblica e che tuttavia l’albo dei dirigenti degli enti locali previsto dalla lettera del comma 1 lettera b) punto 3 non affronta la problematiche riguardanti le funzioni dei dirigenti nei comuni con popolazione inferiore a 65 mila abitanti, dove la dirigenza sostanzialmente non esiste (perché non è prevista) e le funzioni vengono oggi svolte dai funzionari apicali – istruttori direttivi di cat. D; la questione riguarda il 95 per cento del comuni, circa 7.500, su 8.100 dove non esiste la qualifica dirigenziale con esclusione del segretario comunale la cui figura, con la presente legge si trasformerebbe nell’unico dirigente presente in questi enti; in questi comuni non è stato possibile attuare una rotazione dei responsabili di servizi perché spesso le figure professionali presenti nell’organico dell’ente (ragioniere – ingegnere – comandante vv.uu – ecc. 9) sono […]

    Ribaudo (Pd): “La Camera approva la riforma della Pubblica amministrazione. Accolto ordine del giorno per istituire l’Albo nazionale dei funzionari apicali degli Enti locali”

    A.C. 3098-A ORDINI DEL GIORNO S. 1577 – Deleghe al Governo in materia di riorganizzazione delle amministrazioni pubbliche (Approvato dal Senato). N. 2. A.C. 3098-A Ordini del giorno in formato PDF La Camera, premesso che: l’articolo 9 del pdl 3098 istituisce gli albi nazionali per la dirigenza pubblica e che tuttavia l’albo dei dirigenti degli enti locali previsto dalla lettera del comma 1 lettera b) punto 3 non affronta la problematiche riguardanti le funzioni dei dirigenti nei comuni con popolazione inferiore a 65 mila abitanti, dove la dirigenza sostanzialmente non esiste (perché non è prevista) e le funzioni vengono oggi svolte dai funzionari apicali – istruttori direttivi di cat. D; la questione riguarda il 95 per cento del comuni, circa 7.500, su 8.100 dove non esiste la qualifica dirigenziale con esclusione del segretario comunale la cui figura, con la presente legge si trasformerebbe nell’unico dirigente presente in questi enti; in questi comuni non è stato possibile attuare una rotazione dei responsabili di servizi perché spesso le figure professionali presenti nell’organico dell’ente (ragioniere – ingegnere – comandante vv.uu – ecc. 9) sono […]

    Continue Reading...

  • Roma 20 Marzo – “L’agricoltura è una grande risorsa per tutto il nostro Paese e il pagamento dell’Imu, basata su valori catastali superati e enormemente più alti rispetto alla capacità reddituale dell’attività agricola odierna, rischia di danneggiare l’intero settore”. E’ quanto afferma, dopo l’approvazione del proprio ordine del giorno sulla proposta di legge relativa all’Imu, il parlamentare del Pd Franco Ribaudoche aggiunge – “Negli ultimi settant’anni è cambiata l’economia, le colture e le destinazioni d’uso degli stessi. Con l’attuale normativa vi è una disparità di trattamento fiscale tra aziende che, pur ritrovandosi nello stesso territorio e perfino confinanti, hanno un trattamento diverso perché ricadenti formalmente in territori comunali differenti secondo la classificazione ISTAT. Sto lavorando – conclude il deputato Pd membro della VI Commissione Finanze –a due proposte di legge: la prima,che modifichi i criteri di individuazione dei comuni a classificazione montana tenendo conto non solo dell’altitudine, ma anche degli aspetti connessi alla redditività aggiornata delle colture tipiche, al rischio idrogeologico, agli aspetti tipici delle diverse realtà rurali territoriali, alla omogeneità dei territori e alla qualifica professionale del titolare del […]

    Ribaudo (Pd): “Imu: approvato mio ordine del giorno per eliminare ogni forma di iniquità fra Comuni. Due mie proposte di legge per introdurre nuovi parametri per la classificazione dei Comuni montani e per avviare la riforma del Catasto Terreni”.

    Roma 20 Marzo – “L’agricoltura è una grande risorsa per tutto il nostro Paese e il pagamento dell’Imu, basata su valori catastali superati e enormemente più alti rispetto alla capacità reddituale dell’attività agricola odierna, rischia di danneggiare l’intero settore”. E’ quanto afferma, dopo l’approvazione del proprio ordine del giorno sulla proposta di legge relativa all’Imu, il parlamentare del Pd Franco Ribaudoche aggiunge – “Negli ultimi settant’anni è cambiata l’economia, le colture e le destinazioni d’uso degli stessi. Con l’attuale normativa vi è una disparità di trattamento fiscale tra aziende che, pur ritrovandosi nello stesso territorio e perfino confinanti, hanno un trattamento diverso perché ricadenti formalmente in territori comunali differenti secondo la classificazione ISTAT. Sto lavorando – conclude il deputato Pd membro della VI Commissione Finanze –a due proposte di legge: la prima,che modifichi i criteri di individuazione dei comuni a classificazione montana tenendo conto non solo dell’altitudine, ma anche degli aspetti connessi alla redditività aggiornata delle colture tipiche, al rischio idrogeologico, agli aspetti tipici delle diverse realtà rurali territoriali, alla omogeneità dei territori e alla qualifica professionale del titolare del […]

    Continue Reading...

  • Durante la seduta n.256 del 3/7/14 è stato accolto un Ordine del giorno, di cui l’On. Franco Ribaudo è primo firmatario,  che impegna il governo a valutare la possibilità di rivedere la normativa sui lavori usuranti di cui in premessa, riconoscendo gli operi edili e operai agricoli-forestali, quali categorie di lavoratori usuranti, al fine di consentire loro  il pensionamento  con i requisiti previsti dalle norme previgenti alla legge Fornero.   O.d.g al disegno di  legge riguardante requisiti per la fruizione deroghe per  l’accesso al trattamento pensionistico  nn.224-387-727-946-1014-1045-1336  Atto Camera   Ordine del Giorno presentato da RIBAUDO Francesco testo di Giovedì 3 luglio  2014, seduta n. 256    La Camera, premesso che: con  il D.lgs. 21 aprile 2011, n. 67 E’ stata introdotta una normativa speciale volta a consentire il pensionamento anticipato per i soggetti che hanno svolto lavori usuranti. Che in attuazione della legge 183/2010 (c.d. Collegato lavoro) è dapprima intervenuto che ha dettato una disciplina organica della materia. Successivamente, il D.L. 201/201, nel quadro della riforma complessiva della previdenza, ha attenuato la portata dei benefici previdenziali in precedenza previsti, escludendo […]

    Ribaudo (Pd): “Accolto Odg per valutare la possibilità di riconoscere gli operai edili e agricolo-forestali, quali categorie di lavoratori usuranti”

    Durante la seduta n.256 del 3/7/14 è stato accolto un Ordine del giorno, di cui l’On. Franco Ribaudo è primo firmatario,  che impegna il governo a valutare la possibilità di rivedere la normativa sui lavori usuranti di cui in premessa, riconoscendo gli operi edili e operai agricoli-forestali, quali categorie di lavoratori usuranti, al fine di consentire loro  il pensionamento  con i requisiti previsti dalle norme previgenti alla legge Fornero.   O.d.g al disegno di  legge riguardante requisiti per la fruizione deroghe per  l’accesso al trattamento pensionistico  nn.224-387-727-946-1014-1045-1336  Atto Camera   Ordine del Giorno presentato da RIBAUDO Francesco testo di Giovedì 3 luglio  2014, seduta n. 256    La Camera, premesso che: con  il D.lgs. 21 aprile 2011, n. 67 E’ stata introdotta una normativa speciale volta a consentire il pensionamento anticipato per i soggetti che hanno svolto lavori usuranti. Che in attuazione della legge 183/2010 (c.d. Collegato lavoro) è dapprima intervenuto che ha dettato una disciplina organica della materia. Successivamente, il D.L. 201/201, nel quadro della riforma complessiva della previdenza, ha attenuato la portata dei benefici previdenziali in precedenza previsti, escludendo […]

    Continue Reading...

Close
Segui l'On. Franco Ribaudo
Parlamentare del Partito Democratico
rimani aggiornato attraverso i social network
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: