partito democratico Archive

  • DECRETO FISCALE Misure concrete a sostegno della ripresa Approvato in via definitiva il decreto fiscale 2018. Il provvedimento prevede interventi per le famiglie, i professionisti, le imprese, i trasporti e i territori. Fra le principali novità la fine del pagamento delle bollette per la telefonia e le pay tv a 28 giorni, l’introduzione dell’equo compenso per i professionisti e 500 milioni al Fondo per le PMI. TEMI DELLA SETTIMANA RITO ABBREVIATO Riforma di buon senso dalla parte delle vittime I reati più gravi ed efferati come le stragi, gli omicidi aggravati o in conseguenza di altri reati, quali lo  stalking o la violenza sessuale, non potranno più essere giudicati con un rito abbreviato, che dà la possibilità al condannato di accedere a un forte sconto di pena. Il testo passa ora all’esame del Senato. -  QUESTION TIME   CULTURA La riforma del cinema Dopo un’attesa di oltre cinquant’anni, lo scorso 22 novembre il Consiglio dei Ministri ha approvato i tre decreti legislativi sulla ‘Disciplina del cinema e dell’audiovisivo’. Il ministro Dario Franceschini ha illustrato i primi risultati, anche sulla base delle segnalazioni […]

    Crescono economia, diritti e tutele. Eletter deputati Pd

    DECRETO FISCALE Misure concrete a sostegno della ripresa Approvato in via definitiva il decreto fiscale 2018. Il provvedimento prevede interventi per le famiglie, i professionisti, le imprese, i trasporti e i territori. Fra le principali novità la fine del pagamento delle bollette per la telefonia e le pay tv a 28 giorni, l’introduzione dell’equo compenso per i professionisti e 500 milioni al Fondo per le PMI. TEMI DELLA SETTIMANA RITO ABBREVIATO Riforma di buon senso dalla parte delle vittime I reati più gravi ed efferati come le stragi, gli omicidi aggravati o in conseguenza di altri reati, quali lo  stalking o la violenza sessuale, non potranno più essere giudicati con un rito abbreviato, che dà la possibilità al condannato di accedere a un forte sconto di pena. Il testo passa ora all’esame del Senato. -  QUESTION TIME   CULTURA La riforma del cinema Dopo un’attesa di oltre cinquant’anni, lo scorso 22 novembre il Consiglio dei Ministri ha approvato i tre decreti legislativi sulla ‘Disciplina del cinema e dell’audiovisivo’. Il ministro Dario Franceschini ha illustrato i primi risultati, anche sulla base delle segnalazioni […]

    Continue Reading...

  • Roma 24 novembre – “Ecco il testo della risposta del Ministro Fedeli all’interrogazione n. 4-18337 riguardante le graduatorie del personale Ata. E’ ovvio che il Ministro dopo aver riconosciuto la discriminazione deve ora disporre la modifica del regolamento ministeriale”. Lo scrive in una nota il deputato siciliano del Pd Franco Ribaudo primo firmatario dell’intterogazione in questione. “Il mio impegno continua – conclude – nelle prossime settimane, in sede di approvazione di legge finanziaria presenterò un Ordine del Giorno in Aula per impegnare il Governo a modificare il dm 430 del 2000″ risposta-interr-n-4-18337-on-ribaudo LEGGI ANCHE: Ribaudo (Pd): “Graduatorie personale Ata, urgente porre fine a discriminazione su calcolo punteggio”. Leggi il testo dell’interrogazione. Ribaudo (Pd): “Urgente avere una risposta ad interrogazione sulle graduatorie personale Ata e porre fine a discriminazione su calcolo punteggio” Interrogazione a risposta scritta 4-18337 presentato da RIBAUDO Francesco testo di Lunedì 6 novembre 2017, seduta n. 881 RIBAUDO. — Al Presidente del Consiglio dei ministri. — Per sapere – premesso che: il Ministero dell’istruzione, dell’università e della ricerca con decreto ministeriale n. 104 del 10 novembre 20111 istituiva le nuove graduatorie di […]

    Ribaudo (Pd): “Graduatorie Ata, continua il mio impegno per porre fine a discriminazioni su calcolo punteggio, leggi la riposta del ministro”.

    Roma 24 novembre – “Ecco il testo della risposta del Ministro Fedeli all’interrogazione n. 4-18337 riguardante le graduatorie del personale Ata. E’ ovvio che il Ministro dopo aver riconosciuto la discriminazione deve ora disporre la modifica del regolamento ministeriale”. Lo scrive in una nota il deputato siciliano del Pd Franco Ribaudo primo firmatario dell’intterogazione in questione. “Il mio impegno continua – conclude – nelle prossime settimane, in sede di approvazione di legge finanziaria presenterò un Ordine del Giorno in Aula per impegnare il Governo a modificare il dm 430 del 2000″ risposta-interr-n-4-18337-on-ribaudo LEGGI ANCHE: Ribaudo (Pd): “Graduatorie personale Ata, urgente porre fine a discriminazione su calcolo punteggio”. Leggi il testo dell’interrogazione. Ribaudo (Pd): “Urgente avere una risposta ad interrogazione sulle graduatorie personale Ata e porre fine a discriminazione su calcolo punteggio” Interrogazione a risposta scritta 4-18337 presentato da RIBAUDO Francesco testo di Lunedì 6 novembre 2017, seduta n. 881 RIBAUDO. — Al Presidente del Consiglio dei ministri. — Per sapere – premesso che: il Ministero dell’istruzione, dell’università e della ricerca con decreto ministeriale n. 104 del 10 novembre 20111 istituiva le nuove graduatorie di […]

    Continue Reading...

  • Roma 3 novembre – “Alla luce delle denunce fatte dal Sindaco di Roccamena Tommaso Ciaccio in consiglio comunale ed in commissione antimafia alla Camera dei Deputati, Grillo e Cancelleri attendono di “apprendere dai giornali” il nome di un altro candidato impresentabile tra le file del M5S siciliano, facendo finta di non sapere”. Lo scrive in una nota il deputato siciliano del Pd Franco Ribaudo primo firmatario di un’interrogazione che mira ad ottenere i dovuti chiarimenti sul caso Roccamena di seguito illustrato. Mi piace:Mi piace Caricamento...

    Ribaudo (Pd): “Un altro impresentabile a 5 stelle nelle liste di Grillo e Cancelleri?”

    Roma 3 novembre – “Alla luce delle denunce fatte dal Sindaco di Roccamena Tommaso Ciaccio in consiglio comunale ed in commissione antimafia alla Camera dei Deputati, Grillo e Cancelleri attendono di “apprendere dai giornali” il nome di un altro candidato impresentabile tra le file del M5S siciliano, facendo finta di non sapere”. Lo scrive in una nota il deputato siciliano del Pd Franco Ribaudo primo firmatario di un’interrogazione che mira ad ottenere i dovuti chiarimenti sul caso Roccamena di seguito illustrato. Mi piace:Mi piace Caricamento...

    Continue Reading...

  • da deputatipd.it Disciplina e promozione delle imprese culturali e creative Il nuovo testo della proposta di legge – approvato alla Camera – è finalizzato a rafforzare e qualificare l’offerta culturalenazionale e a promuovere e sostenere l’imprenditorialità e l’occupazione, in particolare giovanile, mediante il sostegno delle imprese culturali e creative. L’articolo 1 stabilisce innanzitutto i requisiti che devono essere posseduti da un’impresa, pubblica o privata, per essere qualificata culturale e creativa. –          avere per oggetto sociale l’ideazione, la creazione, la produzione, lo sviluppo, la diffusione, la conservazione, la ricerca e la valorizzazione o la gestione di prodotti culturali (beni, servizi e opere dell’ingegno inerenti alla letteratura, alla musica, alle arti figurative, allo spettacolo dal vivo, alla cinematografia e all’audiovisivo, agli archivi, alle biblioteche e ai musei, nonché al patrimonio culturale e ai processi di innovazione ad esso collegati) –           avere sede in Italia, ovvero in uno degli Stati membri dell’Unione europea o in Stati aderenti all’Accordo sullo spazio economico europeo, purché si abbia una sede produttiva, una unità locale o una filiale in Italia; –           svolgere un’attività stabile e continuativa. L’articolo 2 dispone che, per lo svolgimento delle attività di perseguimento […]

    Disciplina e promozione delle imprese culturali e creative

    da deputatipd.it Disciplina e promozione delle imprese culturali e creative Il nuovo testo della proposta di legge – approvato alla Camera – è finalizzato a rafforzare e qualificare l’offerta culturalenazionale e a promuovere e sostenere l’imprenditorialità e l’occupazione, in particolare giovanile, mediante il sostegno delle imprese culturali e creative. L’articolo 1 stabilisce innanzitutto i requisiti che devono essere posseduti da un’impresa, pubblica o privata, per essere qualificata culturale e creativa. –          avere per oggetto sociale l’ideazione, la creazione, la produzione, lo sviluppo, la diffusione, la conservazione, la ricerca e la valorizzazione o la gestione di prodotti culturali (beni, servizi e opere dell’ingegno inerenti alla letteratura, alla musica, alle arti figurative, allo spettacolo dal vivo, alla cinematografia e all’audiovisivo, agli archivi, alle biblioteche e ai musei, nonché al patrimonio culturale e ai processi di innovazione ad esso collegati) –           avere sede in Italia, ovvero in uno degli Stati membri dell’Unione europea o in Stati aderenti all’Accordo sullo spazio economico europeo, purché si abbia una sede produttiva, una unità locale o una filiale in Italia; –           svolgere un’attività stabile e continuativa. L’articolo 2 dispone che, per lo svolgimento delle attività di perseguimento […]

    Continue Reading...

  • Roma 26 luglio – “Approvata la proposta di legge sulle pensioni dei parlamentari e sull’abolizione dei vitalizi”. Lo scrive in una nota il deputato del Pd Franco Ribaudo firmatario della proposta di legge Richetti. “Ricordo – precisa – che dal 2012 i vitalizi sono stati aboliti per il futuro (chi come me è alla sua prima legislatura non percepirà alcun vitalizio), ora con questo provvedimento si introduce il metodo pensionistico contributivo per coloro che già lo percepiscono, in maniera retroattiva. Credo che il dibattito in aula in questi giorni sia stato di livello e invito chi voglia approfondire a riguardare gli interventi; ritengo che l’indipendenza del parlamentare nel suo ruolo di legislatore, uno dei tre poteri dello Stato, debba essere salvaguardata e la polemica volgare del m5s rischia di svuotare di senso quello che la nostra funzione rappresenta”. “Pur non condividendo alcuni punti – conclude Ribaudo – avrei infatti preferito che si mettesse un tetto e il divieto di cumulo e nutrendo alcuni dubbi di costituzionalità, è necessario che alcuni segnali vadano dati e non si contribuisca ad ingrassare la bestia […]

    Ribaudo (Pd): “Abolizione dei vitalizi un passo importante, ma alla politichicchia urlata e denigratoria del m5s, io non ci sto”

    Roma 26 luglio – “Approvata la proposta di legge sulle pensioni dei parlamentari e sull’abolizione dei vitalizi”. Lo scrive in una nota il deputato del Pd Franco Ribaudo firmatario della proposta di legge Richetti. “Ricordo – precisa – che dal 2012 i vitalizi sono stati aboliti per il futuro (chi come me è alla sua prima legislatura non percepirà alcun vitalizio), ora con questo provvedimento si introduce il metodo pensionistico contributivo per coloro che già lo percepiscono, in maniera retroattiva. Credo che il dibattito in aula in questi giorni sia stato di livello e invito chi voglia approfondire a riguardare gli interventi; ritengo che l’indipendenza del parlamentare nel suo ruolo di legislatore, uno dei tre poteri dello Stato, debba essere salvaguardata e la polemica volgare del m5s rischia di svuotare di senso quello che la nostra funzione rappresenta”. “Pur non condividendo alcuni punti – conclude Ribaudo – avrei infatti preferito che si mettesse un tetto e il divieto di cumulo e nutrendo alcuni dubbi di costituzionalità, è necessario che alcuni segnali vadano dati e non si contribuisca ad ingrassare la bestia […]

    Continue Reading...

Close
Segui l'On. Franco Ribaudo
Parlamentare del Partito Democratico
rimani aggiornato attraverso i social network
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: