salute Archive

  • Palermo 21 aprile – “Anche in Sicilia si proceda all’internalizzazione delle commissioni per l’assegnazione delle pensioni di invalidità presso Inps  al fine di ottenere un notevole risparmio  in termini economici e una riduzione  sostanziale  dei tempi di erogazione della prestazione.” Lo scrive in una nota il deputato siciliano del Pd Franco Ribaudo componente delle commissioni finanze e questioni regionali. “Attualmente – aggiunge – le commissioni che svolgono tale funzione,  sono di nomina assessoriale e quasi tutti i componenti nominati non sono dipendenti della P.A. Gli incarichi infatti vengono dati a professionisti, medici  esterni che ricevono un compenso mensile, con un costo che si aggira sui 5 milioni l’anno.” “In alcune province – conclude – là dove l’Inps  non fosse pronta, le commissioni si possono internalizzare presso l’Asp di riferimento utilizzando i medici già dipendenti. Così come avvenuto nel caso dell’Asp della provincia di  Palermo che ha realizzato un risparmio di 2,5 milioni di euro.” Mi piace:Mi piace Caricamento...

    Ribaudo (Pd): “Internalizzare le commissioni per accertamento delle pensioni di invalidità, per ottenere un risparmio economico ed un accorciamento dei tempi di liquidazione”

    Palermo 21 aprile – “Anche in Sicilia si proceda all’internalizzazione delle commissioni per l’assegnazione delle pensioni di invalidità presso Inps  al fine di ottenere un notevole risparmio  in termini economici e una riduzione  sostanziale  dei tempi di erogazione della prestazione.” Lo scrive in una nota il deputato siciliano del Pd Franco Ribaudo componente delle commissioni finanze e questioni regionali. “Attualmente – aggiunge – le commissioni che svolgono tale funzione,  sono di nomina assessoriale e quasi tutti i componenti nominati non sono dipendenti della P.A. Gli incarichi infatti vengono dati a professionisti, medici  esterni che ricevono un compenso mensile, con un costo che si aggira sui 5 milioni l’anno.” “In alcune province – conclude – là dove l’Inps  non fosse pronta, le commissioni si possono internalizzare presso l’Asp di riferimento utilizzando i medici già dipendenti. Così come avvenuto nel caso dell’Asp della provincia di  Palermo che ha realizzato un risparmio di 2,5 milioni di euro.” Mi piace:Mi piace Caricamento...

    Continue Reading...

  • da deputatipd.it Pubblica amministrazione Con la nostra riforma lo Stato è più vicino ai cittadini  Abbiamo approvato la riforma della pubblica amministrazione, un passo decisivo per rendere lo Stato più semplice e più amico dei cittadini. Le parole chiave di questo nuovo corso sono trasparenza, merito, produttività, innovazione e responsabilità; tutto questo lo faremo attraverso la riorganizzazione dell’amministrazione statale, la rivoluzione digitale dei servizi, la certezza sulle regole per avviare un’attività e importanti innovazioni per rendere più efficiente l’organizzazione del lavoro. Vai allo speciale   DALLE COMMISSIONI Sanità Estesi gli indennizzi a persone affette da sindrome talidomide La commissione Affari sociali ha approvato in sede legislativa la proposta di legge per estendere gli indennizzi in favore delle persone affette da sindrome da talidomide, causata da una molecola contenuta in un farmaco sedativo somministrato alle donne incinte e che provocava pesanti malformazioni nei neonati. ​Comunicato di Ileana Piazzoni Lavoro Riconosciuti i diritti dei lavoratori senza stipendio L’obbligo per i datori di lavoro di consegnare la busta paga ai lavoratori anche nel caso in cui non venga pagato lo stipendio. Lo prevede una […]

    Pubblica amministrazione, sanità, lavoro e i temi della settimana appena trascorsa a Montecitorio

    da deputatipd.it Pubblica amministrazione Con la nostra riforma lo Stato è più vicino ai cittadini  Abbiamo approvato la riforma della pubblica amministrazione, un passo decisivo per rendere lo Stato più semplice e più amico dei cittadini. Le parole chiave di questo nuovo corso sono trasparenza, merito, produttività, innovazione e responsabilità; tutto questo lo faremo attraverso la riorganizzazione dell’amministrazione statale, la rivoluzione digitale dei servizi, la certezza sulle regole per avviare un’attività e importanti innovazioni per rendere più efficiente l’organizzazione del lavoro. Vai allo speciale   DALLE COMMISSIONI Sanità Estesi gli indennizzi a persone affette da sindrome talidomide La commissione Affari sociali ha approvato in sede legislativa la proposta di legge per estendere gli indennizzi in favore delle persone affette da sindrome da talidomide, causata da una molecola contenuta in un farmaco sedativo somministrato alle donne incinte e che provocava pesanti malformazioni nei neonati. ​Comunicato di Ileana Piazzoni Lavoro Riconosciuti i diritti dei lavoratori senza stipendio L’obbligo per i datori di lavoro di consegnare la busta paga ai lavoratori anche nel caso in cui non venga pagato lo stipendio. Lo prevede una […]

    Continue Reading...

  • da deputatipd.it Decreto pensioni Al via i rimborsi  Il via libera al decreto pensioni è un buon risultato frutto della collaborazione tra governo e Parlamento. Il provvedimento definisce un nuovo meccanismo per il parziale recupero della perdita di potere d’acquisto negli anni 2012 e 2013 delle pensioni che avevano importo superiore a 1443 euro lordi. Le risorse sono limitate per la necessità di conciliare il riconoscimento di un diritto dei pensionati con le esigenze che derivano dai vincoli di finanza pubblica. Per questo abbiamo scelto di indirizzare le risorse soprattutto ai pensionati con meno di 2000 euro lordi circa. Dichiarazione di voto di Maria Luisa Gnecchi  Comunicato di Maria Luisa Gnecchi, Anna Giacobbe, Cesare Damiano, Luigi Famiglietti   I TEMI DELLA SETTIMANA Uranio impoverito Via libera alla commissione di inchiesta È stata approvata la proposta di istituire una commissione di inchiesta parlamentare sui casi di morte e di gravi malattie che hanno colpito il personale italiano impiegato in missioni militari all’estero, nei poligoni di tiro e nei siti di deposito di munizioni, in relazione all’esposizione a particolari fattori chimici, tossici e radiologici […]

    Decreto pensioni, uranio impoverito e gli altri temi della settimana a Montecitorio

    da deputatipd.it Decreto pensioni Al via i rimborsi  Il via libera al decreto pensioni è un buon risultato frutto della collaborazione tra governo e Parlamento. Il provvedimento definisce un nuovo meccanismo per il parziale recupero della perdita di potere d’acquisto negli anni 2012 e 2013 delle pensioni che avevano importo superiore a 1443 euro lordi. Le risorse sono limitate per la necessità di conciliare il riconoscimento di un diritto dei pensionati con le esigenze che derivano dai vincoli di finanza pubblica. Per questo abbiamo scelto di indirizzare le risorse soprattutto ai pensionati con meno di 2000 euro lordi circa. Dichiarazione di voto di Maria Luisa Gnecchi  Comunicato di Maria Luisa Gnecchi, Anna Giacobbe, Cesare Damiano, Luigi Famiglietti   I TEMI DELLA SETTIMANA Uranio impoverito Via libera alla commissione di inchiesta È stata approvata la proposta di istituire una commissione di inchiesta parlamentare sui casi di morte e di gravi malattie che hanno colpito il personale italiano impiegato in missioni militari all’estero, nei poligoni di tiro e nei siti di deposito di munizioni, in relazione all’esposizione a particolari fattori chimici, tossici e radiologici […]

    Continue Reading...

  • Carissimi, la Misura 124 “Cooperazione per lo sviluppo di nuovi prodotti, processi e tecnologie nei settori agricolo e alimentare, e in quello forestale” del Programma di Sviluppo Rurale (PSR) Sicilia 2007-2013 sostiene progetti di cooperazione per il trasferimento, la verifica ed il collaudo dell’innovazione finalizzata ad accrescere la competitività delle imprese. Nella fattispecie, il progetto “Gocce di Pesca” – CUP G84E13000540009 – D.D.G. 1231/2013, e il cui Responsabile Scientifico è il prof. Giuseppe Alonzo, si è posto come obiettivo il collaudo, il trasferimento e la diffusione della produzione di una bevanda a bassa gradazione alcolica ottenuta da vino e succo d’uva aromatizzato alla pesca. Le bevande sperimentali che ho il piacere di invitarVi ad assaggiare, durante l’evento degustativo da realizzarsi la penultima settimana di giugno, presso la Nostra Istituzione, sono entrambe a base di mosto di uve Grillo e succo di pesca fermentato: una è frizzantina e l’altra è spumantizzata con metodo charmat in autoclave. Attraverso l’idea progettuale si è voluto perseguire un’innovazione nel comparto viti-vinicolo, attraverso la creazione di una nuova bevanda vinicola aromatizzata alla pesca, ma anche far […]

    Progetto “Gocce di Pesca” evento degustativo alla Camera dei Deputati

    Carissimi, la Misura 124 “Cooperazione per lo sviluppo di nuovi prodotti, processi e tecnologie nei settori agricolo e alimentare, e in quello forestale” del Programma di Sviluppo Rurale (PSR) Sicilia 2007-2013 sostiene progetti di cooperazione per il trasferimento, la verifica ed il collaudo dell’innovazione finalizzata ad accrescere la competitività delle imprese. Nella fattispecie, il progetto “Gocce di Pesca” – CUP G84E13000540009 – D.D.G. 1231/2013, e il cui Responsabile Scientifico è il prof. Giuseppe Alonzo, si è posto come obiettivo il collaudo, il trasferimento e la diffusione della produzione di una bevanda a bassa gradazione alcolica ottenuta da vino e succo d’uva aromatizzato alla pesca. Le bevande sperimentali che ho il piacere di invitarVi ad assaggiare, durante l’evento degustativo da realizzarsi la penultima settimana di giugno, presso la Nostra Istituzione, sono entrambe a base di mosto di uve Grillo e succo di pesca fermentato: una è frizzantina e l’altra è spumantizzata con metodo charmat in autoclave. Attraverso l’idea progettuale si è voluto perseguire un’innovazione nel comparto viti-vinicolo, attraverso la creazione di una nuova bevanda vinicola aromatizzata alla pesca, ma anche far […]

    Continue Reading...

  • TESTO DELLA RISPOSTA leggi e scarica Risposta scritta pubblicata Giovedì 11 giugno 2015 nell’allegato al bollettino in Commissione XI (Lavoro) 5-04106 L’Onorevole interrogante – con il presente atto parlamentare – richiama l’attenzione del Governo sui compensi e sulle indennità percepite dagli organi statutari della fondazione ENPAM. A tale proposito rappresento che a decorrere dal 1o dicembre 2012 gli importi delle indennità di carica sono stati ridotti del 10 per cento con delibera del Consiglio Nazionale del 26 novembre 2011. La tabella n. 1, che metto a disposizione della Commissione, espone analiticamente gli importi delle indennità di carica. Per quanto concerne il cosiddetto gettone di presenza, rappresento che è stato anch’esso ridotto del 10 per cento passando da 600 a 540 euro, a far data 1o dicembre 2012. Successivamente, con delibera del Consiglio Nazionale del 28 giugno 2014, è stata stabilita un’ulteriore riduzione del 10 per cento a decorrere dal 1o settembre 2014. L’importo, pertanto, ammonta attualmente a 486 euro lordi. Preciso, altresì, che in occasione di più riunioni svolte nella medesima giornata, viene corrisposto un unico gettone di presenza. Per […]

    Ribaudo (Pd): “La vergogna degli sprechi all’Enpam, ecco il testo della risposta all’interrogazione”

    TESTO DELLA RISPOSTA leggi e scarica Risposta scritta pubblicata Giovedì 11 giugno 2015 nell’allegato al bollettino in Commissione XI (Lavoro) 5-04106 L’Onorevole interrogante – con il presente atto parlamentare – richiama l’attenzione del Governo sui compensi e sulle indennità percepite dagli organi statutari della fondazione ENPAM. A tale proposito rappresento che a decorrere dal 1o dicembre 2012 gli importi delle indennità di carica sono stati ridotti del 10 per cento con delibera del Consiglio Nazionale del 26 novembre 2011. La tabella n. 1, che metto a disposizione della Commissione, espone analiticamente gli importi delle indennità di carica. Per quanto concerne il cosiddetto gettone di presenza, rappresento che è stato anch’esso ridotto del 10 per cento passando da 600 a 540 euro, a far data 1o dicembre 2012. Successivamente, con delibera del Consiglio Nazionale del 28 giugno 2014, è stata stabilita un’ulteriore riduzione del 10 per cento a decorrere dal 1o settembre 2014. L’importo, pertanto, ammonta attualmente a 486 euro lordi. Preciso, altresì, che in occasione di più riunioni svolte nella medesima giornata, viene corrisposto un unico gettone di presenza. Per […]

    Continue Reading...

Close
Segui l'On. Franco Ribaudo
Parlamentare del Partito Democratico
rimani aggiornato attraverso i social network
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: