telecomunicazioni Archive

  • da deputatipd.it Rai Efficienza e responsabilità: le sfide per il futuro Accompagnare la trasformazione dell’azienda radiotelevisiva pubblica e renderla capace di essere all’altezza delle enormi trasformazioni che attraversano il sistema dei media. È lo scopo della riforma della Rai approvata dall’Aula e che passa adesso al Senato. Grande spazio viene dato alle funzioni dell’Amministratore delegato perché la prima condizione per valorizzare il ‘ruolo industriale’ dell’azienda è quella di dotarla di una guida efficiente e responsabilizzata. Questa legge costituisce il primo segmento della riforma dell’intero sistema radiotelevisivo. Vai allo speciale   I TEMI DELLA SETTIMANA Beni culturali Patrimonio equiparato ai servizi essenziali  Nuove regole per l’apertura dei siti culturali che vengono inseriti nell’elenco delle prestazioni essenziali che lo Stato deve garantire. Il decreto approvato equipara il patrimonio storico artistico italiano ai servizi essenziali come i trasporti e la sanità. Resta garantito il diritto dei lavoratori a scioperare e riunirsi in assemblea. Il decreto passa adesso al Senato. Vai allo speciale   QUESTION TIME Vaccini Dopo il calo, garantire adeguata copertura Garantire adeguata copertura vaccinale dopo il calo che si è registrato negli ultimi […]

    Rai, Beni culturali e gli altri temi della settimana appena trascorsa

    da deputatipd.it Rai Efficienza e responsabilità: le sfide per il futuro Accompagnare la trasformazione dell’azienda radiotelevisiva pubblica e renderla capace di essere all’altezza delle enormi trasformazioni che attraversano il sistema dei media. È lo scopo della riforma della Rai approvata dall’Aula e che passa adesso al Senato. Grande spazio viene dato alle funzioni dell’Amministratore delegato perché la prima condizione per valorizzare il ‘ruolo industriale’ dell’azienda è quella di dotarla di una guida efficiente e responsabilizzata. Questa legge costituisce il primo segmento della riforma dell’intero sistema radiotelevisivo. Vai allo speciale   I TEMI DELLA SETTIMANA Beni culturali Patrimonio equiparato ai servizi essenziali  Nuove regole per l’apertura dei siti culturali che vengono inseriti nell’elenco delle prestazioni essenziali che lo Stato deve garantire. Il decreto approvato equipara il patrimonio storico artistico italiano ai servizi essenziali come i trasporti e la sanità. Resta garantito il diritto dei lavoratori a scioperare e riunirsi in assemblea. Il decreto passa adesso al Senato. Vai allo speciale   QUESTION TIME Vaccini Dopo il calo, garantire adeguata copertura Garantire adeguata copertura vaccinale dopo il calo che si è registrato negli ultimi […]

    Continue Reading...

  • Roma 24 Settembre – “Chiediamo ai ministri dello Sviluppo economico e delle Finanze se risulti che la società Poste italiane e le società dirette controllate continuano ancora oggi a fare assunzioni attraverso agenzie interinali con contratti di somministrazioni e quanti dei contratti già esistenti a tempo determinato saranno trasformati a tempo indeterminato. Bisognerebbe infatti rendere più trasparente il sistema di reclutamento, affermando principi di legalità e pari opportunità in una società a totale capitale pubblico. Considerando però che ci sono migliaia di giovani che hanno avanzato la propria candidatura attraverso il portale web, sarebbe opportuno attingere da quel bacino per coprire le carenze di personale, applicando un metodo di selezione con criteri oggettivi e trasparenti. Quindi Poste italiane, prima di pubblicare altri bandi dovrebbe dare una risposta anche negativa, ma motivata, a tutti coloro che si sono candidati attraverso il portale”. Lo dichiara in una nota il deputato del Pd Francesco Ribaudo, che ha presentato una interrogazione ai ministri competenti circa le assunzioni di Poste. Mi piace:Mi piace Caricamento...

    Poste: Ribaudo (Pd), governo chiarisca sulle assunzioni

    Roma 24 Settembre – “Chiediamo ai ministri dello Sviluppo economico e delle Finanze se risulti che la società Poste italiane e le società dirette controllate continuano ancora oggi a fare assunzioni attraverso agenzie interinali con contratti di somministrazioni e quanti dei contratti già esistenti a tempo determinato saranno trasformati a tempo indeterminato. Bisognerebbe infatti rendere più trasparente il sistema di reclutamento, affermando principi di legalità e pari opportunità in una società a totale capitale pubblico. Considerando però che ci sono migliaia di giovani che hanno avanzato la propria candidatura attraverso il portale web, sarebbe opportuno attingere da quel bacino per coprire le carenze di personale, applicando un metodo di selezione con criteri oggettivi e trasparenti. Quindi Poste italiane, prima di pubblicare altri bandi dovrebbe dare una risposta anche negativa, ma motivata, a tutti coloro che si sono candidati attraverso il portale”. Lo dichiara in una nota il deputato del Pd Francesco Ribaudo, che ha presentato una interrogazione ai ministri competenti circa le assunzioni di Poste. Mi piace:Mi piace Caricamento...

    Continue Reading...

  • Roma 3 luglio – “Il reclutamento di lavoratori da parte di Agenzie specializzate, per conto di Poste Italiane deve rispondere a principi e criteri di trasparenza e legalità, valorizzando la professionalità ed il merito. Il responsabile S.L.P. Cisl Mario Petitto perde il pelo ma non il vizio, ed insiste con l’applicazione di vecchi metodi, secondo i quali figli e parenti dei dipendenti debbano seguire un canale privilegiato. Basta con il saccheggio familistico che tanto piace a Petitto. Basta con i vecchi sistemi attraverso i quali alcuni personaggi hanno costruito veri e propri centri di potere in Poste Italiane a discapito dell’efficienza e della funzionalità, in danno all’azienda. L’azienda Poste Italiane non può continuare ad essere esclusivamente territorio di figli, parenti, impiegati, sindacalisti, politici che ruotano intorno a poste. Si tratterebbe, questa volta sì, di un vero atto discriminatorio, nei confronti di tanti giovani disoccupati ben preparati che ne avrebbero diritto.” Lo scrive in una nota il deputato Pd Franco Ribaudo che con una interrogazione al Ministro dello Sviluppo Economico e del Tesoro ha chiesto maggiore trasparenza nelle assunzioni che in […]

    Ribaudo (Pd): “Poste Italiane, Petitto perde il posto ma non il vizio”

    Roma 3 luglio – “Il reclutamento di lavoratori da parte di Agenzie specializzate, per conto di Poste Italiane deve rispondere a principi e criteri di trasparenza e legalità, valorizzando la professionalità ed il merito. Il responsabile S.L.P. Cisl Mario Petitto perde il pelo ma non il vizio, ed insiste con l’applicazione di vecchi metodi, secondo i quali figli e parenti dei dipendenti debbano seguire un canale privilegiato. Basta con il saccheggio familistico che tanto piace a Petitto. Basta con i vecchi sistemi attraverso i quali alcuni personaggi hanno costruito veri e propri centri di potere in Poste Italiane a discapito dell’efficienza e della funzionalità, in danno all’azienda. L’azienda Poste Italiane non può continuare ad essere esclusivamente territorio di figli, parenti, impiegati, sindacalisti, politici che ruotano intorno a poste. Si tratterebbe, questa volta sì, di un vero atto discriminatorio, nei confronti di tanti giovani disoccupati ben preparati che ne avrebbero diritto.” Lo scrive in una nota il deputato Pd Franco Ribaudo che con una interrogazione al Ministro dello Sviluppo Economico e del Tesoro ha chiesto maggiore trasparenza nelle assunzioni che in […]

    Continue Reading...

  •   Palermo 5 dicembre – “Esprimo solidarietà al direttore dell’emittente locale Telejato Pino Maniaci noto per le sue prese di posizione contro la mafia, vittima di un ennesimo atto intimidatorio. Solo pochi giorni fa era stata incendiata un’auto in disuso, mentre nel pomeriggio di mercoledì 3 dicembre  il giornalista ha trovato i suoi cani avvelenati ed impiccati ad una recinzione nei pressi della sua abitazione.  Da alcuni giorni Telejato si sta occupando dello spaccio di cocaina nel comprensorio di Partinico.  Nel condannare il manifestarsi di  tali vigliaccherie, sono certo che non si fermerà l’azione di chi è sicuro di fare bene il proprio lavoro. L’impegno e la perseveranza di Pino Maniaci infatti  sono riconosciute da tutto il territorio.” Lo scrive in una nota il deputato del Pd Franco Ribaudo apprese le notizie di cronaca. Mi piace:Mi piace Caricamento...

    Ribaudo (Pd): “Solidarietà al direttore di Telejato Pino Maniaci, vittima di un ennesimo atto intimidatorio”

      Palermo 5 dicembre – “Esprimo solidarietà al direttore dell’emittente locale Telejato Pino Maniaci noto per le sue prese di posizione contro la mafia, vittima di un ennesimo atto intimidatorio. Solo pochi giorni fa era stata incendiata un’auto in disuso, mentre nel pomeriggio di mercoledì 3 dicembre  il giornalista ha trovato i suoi cani avvelenati ed impiccati ad una recinzione nei pressi della sua abitazione.  Da alcuni giorni Telejato si sta occupando dello spaccio di cocaina nel comprensorio di Partinico.  Nel condannare il manifestarsi di  tali vigliaccherie, sono certo che non si fermerà l’azione di chi è sicuro di fare bene il proprio lavoro. L’impegno e la perseveranza di Pino Maniaci infatti  sono riconosciute da tutto il territorio.” Lo scrive in una nota il deputato del Pd Franco Ribaudo apprese le notizie di cronaca. Mi piace:Mi piace Caricamento...

    Continue Reading...

  • Palermo 2 Novembre – “Piena solidarietà all’ispettore palermitano Carollo di Poste Italiane a cui  è stata incendiata l’auto e condanna del vile gesto” – Lo afferma Franco Ribaudo, deputato del Pd autore dell’interrogazione parlamentare relativa alle assunzioni che Poste Italiane ha affidato ad agenzie interinali, con spartizione clientelare di posti di lavoro tra sindacalisti. “Va sottolineato l’egregio lavoro che Alessandro Carollo ha portato avanti all’interno di Poste Italiane volta al rispetto della legalità e della trasparenza. Non sarà sicuramente questo ignobile gesto a fermare o a rallentare l’azione morale condotta dall’ispettore all’interno della società per azioni a totale capitale pubblico quale Poste Italiane. Mi attiverò personalmente con gli organi competenti per fare luce su quanto accaduto – aggiunge Franco Ribaudo – e se sarà accertato che quanto accaduto all’ispettore Carollo è un’azione ritorsiva legata o riconducibile alla sua attività e funzione ispettiva all’interno di Poste Italiane, allora sarà il caso di chiedere al Parlamento di costituire una Commissione d’inchiesta per fare piena luce su appalti, affidamenti e assunzioni relative alla gestione di Poste dell’ultimo decennio”. Minacce, misteri e proteste: dalla parentopoli […]

    Ribaudo Pd: “Solidarietà all’ispettore di Poste Italiane Alessandro Carollo”

    Palermo 2 Novembre – “Piena solidarietà all’ispettore palermitano Carollo di Poste Italiane a cui  è stata incendiata l’auto e condanna del vile gesto” – Lo afferma Franco Ribaudo, deputato del Pd autore dell’interrogazione parlamentare relativa alle assunzioni che Poste Italiane ha affidato ad agenzie interinali, con spartizione clientelare di posti di lavoro tra sindacalisti. “Va sottolineato l’egregio lavoro che Alessandro Carollo ha portato avanti all’interno di Poste Italiane volta al rispetto della legalità e della trasparenza. Non sarà sicuramente questo ignobile gesto a fermare o a rallentare l’azione morale condotta dall’ispettore all’interno della società per azioni a totale capitale pubblico quale Poste Italiane. Mi attiverò personalmente con gli organi competenti per fare luce su quanto accaduto – aggiunge Franco Ribaudo – e se sarà accertato che quanto accaduto all’ispettore Carollo è un’azione ritorsiva legata o riconducibile alla sua attività e funzione ispettiva all’interno di Poste Italiane, allora sarà il caso di chiedere al Parlamento di costituire una Commissione d’inchiesta per fare piena luce su appalti, affidamenti e assunzioni relative alla gestione di Poste dell’ultimo decennio”. Minacce, misteri e proteste: dalla parentopoli […]

    Continue Reading...

Close
Segui l'On. Franco Ribaudo
Parlamentare del Partito Democratico
rimani aggiornato attraverso i social network
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: